Ancona: la scuola è senza allarme, i ladri colpiscono di nuovo

1' di lettura 22/01/2019 - Nuovo blitz dei ladri al Savoia-Benincasa, l’ennesimo subito da un istituto che non conosce pace anche per l’assenza di idonei strumenti di difesa. Da anni la preside Alessandra Rucci si batte perché vengano installati allarme e telecamere, ma le richieste in Provincia restano inascoltate.

L’ultimo colpo è stato messo a segno nel weekend, probabilmente sabato pomeriggio. I malviventi hanno visitato prima il plesso dell’Itc, poi quello del liceo scientifico. Non è chiaro da dove sono entrati perché non sono stati trovati segni d’effrazione, forse da una porta antincendio lasciata aperta. Sono entrati nell’ufficio della vicepreside forzando la serratura e hanno messo tutto a soqquadro. Poi sono scesi al piano di sotto, dove hanno rubato del denaro dalla cassa del bar e altri soldi da una macchina fotocopiatrice utilizzata dagli studenti.

In tutto, un bottino da neanche 200 euro. Decisamente maggiore il computo dei danni. E’ sparita anche la chiave di un’auto utilizzata dal personale scolastico. Ad accorgersi del furto, ieri mattina, sono stati i bidelli che hanno subito avvertito il 113. Sul posto è intervenuta la polizia per i rilievi, che hanno causato un lieve slittamento dell’inizio delle lezioni.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2019 alle 08:30 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 476 letture

In questo articolo si parla di scuola, cronaca, furti, ladri, ancona, benincasa, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3va