Indagato il sindaco di Visso, Brignone: "Magistratura faccia chiarezza prima possibile"

Pazzaglini Visso 22/01/2019 - "Ci mancava la figura del del sindaco-privato cittadino che raccoglie i fondi e dimentica i documenti delle rendicontazioni, finendo sotto indagine. L'inchiesta che coinvolge il sindaco e senatore leghista di Visso, Giuliano Pazzaglini, crea un ulteriore problema: fa perdere ancora più fiducia nelle Istituzioni e rappresenta un’offesa alle vittime oltre che ai cittadini che hanno generosamente donato".

Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, sull'inchiesta che coinvolge il sindaco di Visso, uno dei Comuni più colpiti dal terremoto nel Centro Italia.

"La magistratura - aggiunge Brignone - deve fare chiarezza sul caso prima possibile proprio per dare un segnale alle popolazioni già provate da una ricostruzione deficitaria. E proprio perché ci troviamo di fronte a un duro colpo alla credibilità delle Istituzioni".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2019 alle 12:29 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 891 letture

In questo articolo si parla di politica, visso, beatrice brignone, possibile, Comitato Possibile Massimo Max Fanelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3vS