Elezioni a Camerino: Sborgia sfida Pasqui

22/03/2019 - Il maggiore dei Carabinieri Sandro Sborgia, comandante dei Nas Marche, sarà probabilmente, come era nell’aria, l’avversario dell’attuale sindaco Gianluca Pasqui, alle prossime elezioni amministrative, in programma il 26 maggio, in concomitanza con le votazioni Europee.

Al momento l’investitura è solo ufficiosa e quella definitiva avverrà entro la prossima settimana. A far uscire allo scoperto Sborgia, che aveva dato fino ad oggi la sua disponibilità, è stata una cena informale (tra amici, sostenitori e possibili candidati consiglieri da lui guidati), che si è tenuta nei giorni scorsi presso la pizzeria-ristorante D Quadro. In sostanza, una convention per sondare se ci sono le condizioni definitive nel comporre lo schieramento da affiancare al noto candidato ed il definitivo ok dello stesso, che a quel punto sarà costretto momentaneamente a fare un passo indietro rispetto alla carriera militare che sta brillantemente sostenendo.

Stando al clima che si respirava in pizzeria, sembra che ci siano tutte le condizioni per una investitura ufficiale a breve. Non può essere inoltre altrimenti, visto che il tempo stringe e in altri comuni marchigiani dove si voterà per le amministrative del 26 maggio, il confronto elettorale è già partito con diverse manifestazioni di tipo propagandistico.

In una Camerino ferita dal sisma e dove fino ad ora Pasqui sembrava l’unico e forte candidato, destinato ad una riconferma, è arrivata finalmente un’alternativa, quella del maggiore Sandro Sborgia. Se è finita qui e saranno solo loro due a giocarsi la poltrona di sindaco per una prossima legislatura che si preannuncia molto delicata e concentrata sulla ricostruzione, lo sapremo presto.

Per ora il confronto sarà a due, fra Gianluca Pasqui (sindaco in carica e consacrato a stragrande maggioranza cinque anni fa ed alle prese con la gestione sisma) ed appunto il maggiore Sandro Sborgia, volto nuovo che si tuffa per la prima volta in politica dopo una bella carriera militare.

Con un Pasqui forte del proprio elettorato già numeroso e cresciuto politicamente all’interno dell’amministrazione cittadina prima con la giunta Fanelli e poi con quella Conti, il neo candidato alternativo dovrà ora conquistarsi la fiducia di una piazza nuova, alla quale per la maggior parte è sconosciuto se non per la sua significativa carriera nell’Arma dei Carabinieri. Il maggiore Sborgia, d’origini abruzzesi, da anni vive con la famiglia a Pioraco, con la moglie Patrizia e la sua candidatura ha un po’ sorpreso molti camerinesi, che ora si apprestano a conoscerlo durante la campagna elettorale. Una scelta indubbiamente coraggiosa quella del maggiore, sia per il periodo che sta attraversando e che attende Camerino con una ricostruzione ancora ferma, che per la nuova avventura personale a livello politico.

La candidatura di Sborgia, stando al parco dei partecipanti alla cena di investitura ufficiosa dell’altra sera al fianco del maggiore c’è gran parte della sinistra locale, da esponenti del PD (tra cui, in primis, l’ex rettore Flavio Corradini che ha rifiutato una propria candidatura diretta, ma che ha confermato il suo appoggio al neo candidato dell’Arma), ad altri esponenti del centro sinistra come gli avvocati Corrado Zucconi, Giuseppe De Rosa, Sante, Giovanna Sartori, il veterinario dott. Carlo Belardinelli, il sindacalista Luciano Ramadori (direttore Cna) quindi Sante Elisei (ex assessore all’ambiente con la giunta Conti), i giovani consiglieri dell’attuale opposizione (Marco Fanelli e Andrea Caprodossi, segretario locale del PD) e diversi altri vicini al centro sinistra. Fra i commensali anche figure che alle precedenti elezioni si erano schierate con i grillini del M5S.

Non sono mancati a questo appuntamento anche amici e conoscenti di paesi vicini, a conferma della stima verso il nuovo candidato, che però non voteranno perché residenti in altri comuni. Un incontro conviviale informale, ma che rappresenta comunque un punto di partenza per la nuova avventura elettorale, che per Camerino si preannuncia molto sentita. Forse al tavolo anche qualcuno che potrebbe andare a far parte dello schieramento che si opporrà a quello dell’attuale sindaco Gianluca Pasqui e, che stando alle presenze, nasce come gruppo di centro sinistra. Fra qualche giorno calerà la maschera anche la nuova lista guidata dal maggiore Sandro Sborgia e si entrerà così nel vivo della campagna elettorale.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2019 alle 00:09 sul giornale del 23 marzo 2019 - 6242 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Ct