Opere pubbliche a Matelica, Montesi fa il punto: "In 5 anni fatto di più dei precedenti 15"

Massimo Montesi 3' di lettura 21/05/2019 - Matelica merita di meglio che tornare al passato. Dopo la comunità ricostruiamo la città. Noi di PER MATELICA siamo orgogliosi di tutte le piccole e grandi opere pubbliche fatte in questi 5 anni.

Dal distributore di acqua pubblica, dal nuovo Foyer alla nuova bretella stradale del quartiere San Rocco, perché tutte sono state fatte con in mente il miglioramento di Matelica e della vita dei suoi abitanti. Ne siamo orgogliosi perché le abbiamo portate a termine nonostante il dissesto finanziario, lasciatoci dalle precedenti amministrazioni, ed il dramma del terremoto. Nonostante queste difficoltà siamo riusciti a ridurre il debito, che ingessava il bilancio comunale ed abbiamo ricominciato ad investire su progetti utili a tutta la città. Alcuni sono già in via di ultimazione, come la nuova bretella, la sistemazione della Loggia del Mercato e la manutenzione della viabilità con la sistemazione dell'impianto fognario, dei marciapiedi e del manto stradale su viale Martiri della Libertà e viale Europa., via La Malfa. Altri sono già finanziati e partiranno a breve.

Realizzeremo 2 nuove rotatorie, una all'ingresso di Matelica, provenendo da Castelraimondo, all'incrocio tra viale Cesare Battisti e via De Gasperi. L'altra, di fronte all'ex distributore Agip, all'incrocio tra Viale Cesare Battisti e viale Martiri della Libertà. Poi nell’area ex Tiratori, restaurando le 2 strutture esistenti, nascerà il nuovo Spazio Immagine con servizi per l’accoglienza turistica e per la valorizzazione delle tipicità della città e del territorio. Ma ora è il momento di guardare avanti e di continuare questo percorso concreto e virtuoso che grazie ai finanziamenti del sisma ed a una oculata gestione finanziaria, ci permetta di rendere la nostra città sempre migliore con progetti utili, ambiziosi ma realizzabili.

Ricostruire. Ecco solo alcuni esempi degli interventi che fanno parte del programma della lista PER MATELICA.

A breve, quest'anno, partiranno i lavori di sistemazione di Palazzo Ottoni; l'anno prossimo inizieranno quelli del Palazzo Comunale. Una volta terminati questi lavori partiranno quelli di sistemazione dei selciati della Piazza e di tutto il centro storico. Nel 2020 sarà pronta la nuova struttura del C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per ospitare servizi comunali strategici. Interverremo sulla ex Caserma dei Carabinieri, sullo stabile di via Cuoio e riconsegneremo alla città lo chalet dei giardini che per troppi anni non era stato nelle disponibilità di tutta la cittadinanza per l’insipienza delle precedenti amministrazioni.

E poi 2 nuove scuole. La nuova scuola elementare, già finanziata con i fondi del sisma, sorgerà al posto dell'attuale stabile, in via Spontini, che non è adeguabile alle vigenti norme antisismiche. É in corso il bando di progettazione ed una volta scelto il progetto e la ditta costruttrice, partiranno i lavori che in 2 o 3 anni ci consegneranno la nuova scuola. La nuova scuola dell'infanzia sorgerà in via Fratelli Sciamanna, tra l'asilo nido e la Croce Rossa Italiana. Il progetto di massima c'è già ed è stato realizzato gratuitamente da uno studio di architettura specializzato in scuole. I tempi di costruzione saranno rapidi e certi perché la struttura sarà in legno. Al momento stiamo verificando come finanziare questo progetto e contiamo di poter accedere a bandi europei che dovrebbero uscire a breve.

Agli ex sindaci Gagliardi e Sparvoli (sponsor adesso e prima corresponsabili con Massimo Baldini) che ci accusano di fare promesse che non possiamo mantenere per mancanza di fondi, ricordiamo che durante le loro amministrazioni i fondi erano disponibili, loro hanno aumentato il debito per il ponte delle Valche e per il mai ultimato nuovo mattatoio. Nei 15 anni delle loro amministrazioni la priorità non erano scuole sicure, belle e moderne per i nostri figli; noi di PER MATELICA, in soli 5 anni, abbiamo fatto di più. Tutto? No, ma abbastanza, per non poter tornare indietro.


da Massimo Montesi
Assessore comunale Matelica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2019 alle 11:38 sul giornale del 22 maggio 2019 - 1885 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, Massimo Montesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7IQ