Apre a San Severino tra gli applausi il Festival d'Estate

1' di lettura 15/07/2019 - Serata da applausi per il concerto d’apertura del Festival d’Estate, rassegna di poesia, arte e cultura promossa dalla Fondazione Claudi e ospitata, in via del tutto eccezionale, non a palazzo Claudi di Serrapetrona, sua sede naturale, ma al teatro Italia per rendere omaggio alla città di San Severino Marche, città nella quale hanno abitato e lavorato, nella farmacia che portava il loro nome, i Claudi dal 1926 al 1960.

Brillante l’esibizione di Andrea Favalessa, al violoncello, e Maria Semeraro, al pianoforte, che hanno eseguito brani di Schumann e Brahms. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, nel ringraziare il presidente della Fondazione Claudi, Massimo Ciambotti, i membri del consiglio di amministrazione e tutti i componenti dei vari organi istituzionali per l’omaggio alla comunità settempedana, ha sottolineato con piacere l’ospitalità concessa per l’evento di apertura dell’importante rassegna estiva che proseguirà lunedì 29 luglio, questa volta a Serrapetrona, con l’esibizione del “quartetto” per pianoforte e archi composto da Cecilia Cartoceti al violino, Lorenza Merlin alla viola, Sebastiano Severi violoncello e Marco Vergini al pianoforte. Nel corso della serata è anche prevista la cerimonia di consegna del Premio nazionale di poesia “Le stanze del tempo”, aperto a opere inedite di giovani poeti sotto i 30 anni con la partecipazione straordinaria del poeta Davide Rondoni.

Nella stessa serata si inaugurerà anche la mostra “Dalla Parola al Segno - La poesia di Claudio Claudi nelle opere degli allievi del Corso di incisione della Scuola d’arte e dei mestieri di Roma Capitale arti ornamentali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2019 alle 12:13 sul giornale del 16 luglio 2019 - 354 letture

In questo articolo si parla di cultura, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9DJ





logoEV