Scuole a Matelica, l'opposizione: "Ennesimo ripensamento, resta la preoccupazione"

3' di lettura 08/08/2019 - Il Presidente della Provincia accoglie le richieste del Comune di Matelica, già avanzate al momento dell’emergenza dal Sindaco Delpriori e dalla giunta PerMatelica.

Apprendiamo dalla stampa che il Presidente Pettinari si ravvede sulla questione scolastica della nostra città, quello che chiedevamo mesi fa, era impossibile, ora diventa tutto possibile, un nuovo ripensamento per il quale siamo soddisfatti, perché ancora una volta possiamo affermare che il nostro progetto era nell’interesse della città e che i dinieghi precedenti erano dei no esclusivamente "politici". Malgrado questa decisione proclamata esclusivamente a mezzo stampa dal Presidente Pettinari prima e dall’Assessore Procaccini poi, resta la nostra preoccupazione per i bambini e per come verranno riorganizzati gli spazi della scuola, assicuriamo un controllo continuo sull’evoluzione dei fatti, resteremo vigili nel rispetto delle norme di sicurezza, cercando di rassicurare i molti genitori preoccupati di questa ennesima sistemazione temporanea, perché ribadiamo che una sistemazione al terzo piano per i bambini sia del tutto inadeguata e inopportuna.

Noi avevamo un progetto nuovo, chiaro, sostenibile e sicuro con impegni concreti e con standard qualitativi molto alti, possiamo affermare che la nuova amministrazione, che inneggia continuamente “pace” e “collaborazione istituzionale” con l'ennesimo "no politico" decide di procedere con soluzioni piuttosto discutibili escludendo chi invece ad un progetto stabile ha lavorato per mesi. Come detto resteremo vigili sulle scelte che si faranno in questi giorni feriali in fretta e furia, senza essere stati nemmeno lontanamente coinvolti come gruppo di opposizione e vista l'importanza del tema.

Da una settimana le commissioni consiliari sono formate, sarebbe stata un "gentilezza" una convocazione lampo come quella per la nomina del Presidente, per dare la giusta informazione istituzionale anche per capire come si vorrà procedere con l’appalto relativo alla refezione dei pasti in questi eventuali nuovi spazi dedicati ai nostri bambini, ci saranno costi aggiuntivi? Si dovrà procedere con un nuovo appalto? Le nostre scelte sono state sempre volte alla migliore soluzione del problema, e dopo essere riusciti a definire il bando per la nuova scuola primaria, abbiamo “gettato le fondamenta” per un progetto reale e fattibile per la nuova scuola dell’infanzia, di cui per opportuna conoscenza, alleghiamo una immagine esplicativa. Non possiamo nemmeno pensare e credere che l’Assessore Procaccini abbia la sfrontatezza irresponsabile di ricollocare i bambini da 3 a 5 anni al secondo piano di una struttura in deroga, con indice di vulnerabilità di 0,16 come, da lei stessa comunicato in consiglio comunale.

E chissà se il Presidente Pettinari è informato sulla situazione della scuola del’Infanzia di Matelica. Forse non si è reso conto che ciò che sta avallando politicamente, aprirebbe la strada ad una situazione di rischio per i bambini di Matelica? Teniamo a sottolineare i richiami del Sindaco Baldini sulla collaborazione istituzionale e la non politicizzazione su temi come bambini e anziani, attendiamo un segnale, la città attende un segnale, in questa direzione, di collaborazione e di continuità su tematiche condivise e realizzabili, altrimenti resteranno solo belle parole che si scontreranno sulle scelte, discutibili e ingiuste dei suoi assessori.


da Per Matelica
Gruppo consiliare di minoranza





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2019 alle 20:33 sul giornale del 09 agosto 2019 - 959 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0x8





logoEV