Il settempedano Orazi in passerella a Como con il suo prototipo di moto elettrica

2' di lettura 13/09/2019 - Da venerdì a domenica, anche la moto realizzata dal settempedano Massimo Orazi sarà in gara per la categoria “Free style” nella tappa del tour del campionato italiano di Custom Bike Show Italian Motorcycle Championship, che si svolge al Parco Calvi a Carugo (Como) in concomitanza con il “Brianza biker Festival”.

Una grande kermesse che propone con tante fantastiche moto special, personalizzate sia nell’estetica che nella sostanza.

Quella di Orazi è una novità assoluta ed è il frutto dell’evoluzione di un progetto avviato circa un anno fa e che come modello di base ha una Ducati 900 IE SS del 200°, che fece la sua prima apparizione un anno fa al raduno Ducati Day a Civitanova durante l’estate.

“E’ cominciato tutto da lì, anche se la mia passione è per i motori è innata – dice Orazi (ex pilota di motocross che vanta un titolo regionale Junior Promozionali ed un vice titolo regionale da cadetto) – poi nel novembre dello scorso anno partecipai ad un contest a Cesena, dove venni premiato pur non risultando tra i vincitori e le foto della mia moto finirono sulle pagine delle riviste specializzate accanto a quelle dei vincitori. In quell’occasione avevo apportato modifiche solo al telaio e fu comunque un a bella soddisfazione”.

L’impegno di Orazi è andato via via crescendo, le idee non sono mancate ed ora a questa tappa di Como, le ambizioni sono ben più grandi, così come le novità apportate al mezzo. “Per questa tappa in Brianza – sottolinea Orazi – spero addirittura di vincere, anche per il fatto che la moto non solo è sempre più bella, ma si caratterizza per due novità assolute, il motore ibrido nell’anteriore, che si basa sul Concept Ferrari, dove da 0 – 60 km/H i motori partono insieme, poi quello elettrico si stacca. L’altra novità riguarda il Concept Audi Allroad anteriore e posteriore, vale a dire un sistema che quale consente al mezzo di alzarsi e abbassarsi a piacimento del pilota secondo il cambiamento del fondo stradale”.

A quanto pare, le idee e le novità per lo sviluppo di questa moto Orazi ne ha diverse, tanto che ha già in mente altre modifiche per i prossimi appuntamenti. In cantiere ci sono nuovi progetti e segreti addirittura da brevettare.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2019 alle 14:14 sul giornale del 14 settembre 2019 - 544 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, angelo ubaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bayZ





logoEV