Taglio del personale notturno all'ospedale di Matelica, Bisonni interroga la Regione

Ospedale di Matelica 1' di lettura 16/10/2019 - Il taglio di personale medico presso il punto di assistenza territoriale dell’ospedale di Comunità di Matelica preoccupa il consigliere regionale dei Verdi, Sandro Bisonni.

In base a recenti notizie diffuse dalla stampa, dal primo ottobre il numero di medici in servizio nel PAT (Punto di Assistenza Territoriale), relativamente alla fascia oraria che va dalle 20 alle 8, sarebbe sceso da tre a due unità e la motivazione di questa scelta sarebbe soprattutto di carattere economico. Si apprende, inoltre, che nel caso entrambi i professionisti in servizio dovessero assentarsi, sulla porta del PAT sarà apposto un cartello per invitare l’utente a contattare telefonicamente il 118.

“Il punto di assistenza territoriale dell’ospedale di Matelica – spiega Bisonni – durante la notte poteva contare su di un medico di continuità assistenziale, uno del 118 ed un altro a cui era riservato esclusivamente il servizio in postazione. In caso d’urgenza si era in grado, comunque, di fronteggiare la situazione. Teniamo anche conto che, con la riapertura di un noto locale della zona, gli accessi durante la notte potrebbero aumentare ed un medico in più sarebbe sicuramente utile”.

Attraverso l’interrogazione Bisonni intende sapere quali siano i dati in possesso all’AV3, tali da giustificare la scelta compiuta; se s’intenda chiedere al direttore della stessa area il ripristino del personale medico per garantire una copertura delle urgenze nella fascia notturna e, in caso contrario, come si preveda di garantire un servizio di qualità in grado di soddisfare le esigenze del territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2019 alle 12:55 sul giornale del 17 ottobre 2019 - 1473 letture

In questo articolo si parla di verdi, politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbIG





logoEV