Il monte Serripola a San Severino è un'area di rilevanza "erpetologica"

1' di lettura 20/11/2019 - Il territorio settempedano, uno dei più vasti della regione Marche con i suoi oltre 193 chilometri quadrati, sempre più interessante, oltre che da un punto di vista naturalistico, ambientale, storico ed artistico, anche per i suoi aspetti zoologici.

La Shi, Societas Herpetologica Italica, ha infatti riconosciuto il versante sud del monte Serripola come un’area di rilevanza erpetologica a valenza regionale. Il riconoscimento, deciso dall’assemblea generale dei soci del sodalizio, è stato comunicato al Comune e al settore tutela della natura e del mare della Regione Marche. La comunicazione dell’esistenza di una area di rilevanza erpetologica a valenza regionale è il primo e fondamentale passo per avviare una serie di azioni ed attività atte a tutelare e promuovere i siti anche se gli stessi non hanno alcun riconoscimento giuridico o garanzia legale fino al loro inserimento nella Rete Natura 2000 o di un’area protetta. La Societas Herpetologica Italica si è però già impegnata per il controllo e il monitoraggio periodico del sito e l’attivazione di iniziative al fine di tutelare le specie di anfibi e rettili presenti. Tutelare ambiente dove vivono rettili e anfibi significa anche tutelare la loro presenza insieme al loro habitat naturale. Un primo passo importante per salvaguardare anche le caratteristiche di un territorio unico come quello, appunto, settempedano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2019 alle 14:20 sul giornale del 21 novembre 2019 - 988 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc3I





logoEV