La iena Giulio Golia a Camerino per un'inchiesta sul sisma

3' di lettura 06/02/2020 - Non è passata inosservata la visita a Camerino della Iena Giulio Golia nei giorni scorsi.

Un'uscita non casuale quella dell'inviato della trasmissione di Mediaset, che pare si sia voluto rendere conto personalmente su a che punto è la ricostruzione dopo oltre 3 anni dal sisma. La truppa delle Iene avrebbe quindi effettuato un giro nel centro storico, dove ha trovato un ambiente spettrale. Successivamente, Golia è sceso tra la gente, visitando la vasta zona delle Cortine in località San Paolo e aree limitrofe dove sono sorte gran parte delle oltre 300 casette che ospitano gli oltre 1000 sfollati in attesa di rientrare nelle proprie case.

"E' stata una visita lampo - dice la signora Elda - ho sentito suonare e quando ho aperto ho trovato due persone gentilissime, un giornalista e una ragazza con la telecamera, mi hanno detto che erano delle Iene. La nostra situazione è un po' quella di tutti gli anziani, ci sentiamo isolati in quanto non c'è nulla. Passano le navette, ma noi abbiamo una certa età e se ci fosse qualche posto per ritrovarci e trascorrere del tempo, stare insieme, parlare, sarebbe meglio. Putroppo non c'è. La speranza di rientrare a casa in breve tempo ormai è svanita".

"Stavo rientrando in macchina e ho riconosciuto subito Giulio Golia - dice Sabrina, altra terremotata che vive nelle Sae - l'ho chiamato per salutarlo, in quanto è una persona che stimo. Si è dimostrato infatti una persona alla mano, simpaticissimo. Poi sono entrati a casa mia e ci siamo intrattenuti per un po' a parlare del terremoto. Stanno facendo un servizio sui ritardi della ricostruzione e vanno un po' in giro nei vari centri. Ho visto poi su Facebook che sono stati anche ad Amatrice. Gli ho raccontato la nostra esperienza, noi ci siamo arrangiati prima anche con un camper per non lasciare il lavoro, mentre altre persone che non l'avevano si sono anche trasferite, poi c'è chi è tornato e chi no. Noi stiamo solo subendo per questi riardi, così come chi ci lavora direttamente come i tecnici, per cui speriamo che le cose cambino e in fretta".

Non è mancata anche un'escursione anche fra i commercianti del Sottocorte Village, anche loro in attesa di segnali di speranza per il futuro, per tastare il polso all'andamento dell'economia locale. Al Sottocorte Village l'inivato Giulio Golia e la sua cameramen hanno fatto quindi una pausa pranzo al ristorantino Il Vicoletto, che è stata una gradita sorpresa per i gestori e personale. La trasmissione d'inchiesta e approfondimento LE IENE riprenderà la sua programmazione la prossima settimana.

Le Iene a Camerino sembrano particolarmente affezionate, basti ricordare Matteo Viviani che ha vestito con la sua sposa Ludmilla gli abiti dei Duchi da Varano in occasione della rievocazione storica della corsa alla spada e palio. Poi nel periodo del sisma, prima Andrea Agresti è stato protagonsita di uno spettacolo e poi è tornato con i colleghi Luigi Pelazza e FIlippo Roma per l'inaugurazione del Sottocorte Village.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2020 alle 13:41 sul giornale del 07 febbraio 2020 - 3565 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfXU





logoEV