Torna il Rally Adriatico nell'entroterra

3' di lettura 27/02/2020 - Varato il programma provvisorio del 27° Rally Adriatico, seconda prova del Campionato italiano Rally Terra e terza “tricolore” anche per le vetture storiche, che tornano dopo la positiva esperienza dell’anno passato e daranno spettacolo nei giorni del 1 e 2 maggio prossimo sugli avvincenti tracciati del San Vicino fra Cingoli, Apiro e San Severino. Manifestazione già confermata fin da oggi, malgrado le incertezze che persistono anche sugli eventi sportivi con cadenza più ravvicinata.

Basti pensare che dall'italia è arrivata la proposta di ospitare ad Imola e al Mugello i GP di F1 di Cina (già annullato) e il primo Gp del Vietnam di Hanoi (per il quale però si sta lavorando). Il circus del Rally rispetterà al momento il proprio calendario e per la gara marchigiana dei primi di maggio è già stato individuato anche il percorso ed il quartier generale che sarà ancora una volta Cingoli. Ancora una volta, quindi, sarà doppio appuntamento tricolore, come l'anno passato ed al via ci sarà sia la parte “moderna” della competizione, seconda prova del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT) ed il 2° Rally Storico del Medio Adriatico, terzo atto del Campionato Italiano Rally Terra storici (CIRTS).

Varato intanto anche il calendario per le iscrizioni, la cui apertura è prevista per il 1 aprile e la chiusura il 22 aprile. Quindi dal 30 aprile si entrerà in clima agonistico con la consegna del Road-Book ore 08,30/10,00 preso la segreteria, mentre dalle ore 9,30 inizieranno le ricognizioni (in tutto 3 passaggi), che si concluderanno alle ore 18. A seguire, alle ore 19 è previsto il briefing con direttore di gara nella sala consiliare del Comune di Cingoli, dove sarà allestita anche la sala stampa. Resta pressoché invariata la logistica, in quanto quella passata è stata sempre funzionale e in linea con le necessità dei piloti e le prescrizioni federali.

Confermato dunque il doppio impegno sulle strade marchigiane, che dopo la interessante prova dello scorso anno, è entrato già a far parte della storia delle gare su strada bianca. Anche il percorso rispecchia la tradizione, con 80 chilometri suddivisi in 9 prove speciali per la parte “moderna” e di 65 (per 7 prove speciali) per la parte “historic”.

In linea di massima è stato stabilito anche il programma generale della gara, che dovrebbe essere il seguente: venerdì 1 Maggio dalle 08,30/12,00 e Verifiche Sportive presso Jesi 1 - Parco Assistenza; dalle 09,00/12,30 e Verifiche Tecniche presso Jesi 1 - Parco Assistenza. Dalle ore 13,00 alle 17,00 è previsto lo Shakedown, mentre alle ore 19 scatterà la Cerimonia di Partenza a Cingoli in P.zza Vittorio Emanuele II. Quindi l'ingresso del Riordino Notturno a Cingoli in Viale Valentini è previsto dalle ore 19,10. Sabato 2 maggio: dalle ore 08,01 Uscita Riordino Notturno, mentre alle ore 19,00 è previsto l'Arrivo a Cingoli in P.zza Vittorio Emanuele II, a cui seguirà la premiazione.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2020 alle 13:43 sul giornale del 28 febbraio 2020 - 413 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, angelo ubaldi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgPV





logoEV
logoEV