Baldini: "In un anno siamo quasi riusciti a rimettere in carreggiata Matelica"

massimo baldini 4' di lettura 29/06/2020 - In data 29 giugno 2020 l’Amministrazione Comunale di Matelica ha approvato il Bilancio di Previsione e l’aggiornamento del DUP 2020 – 22.

Motivi prettamente tecnici ci avevano indotto a rinviare il punto nella seduta consiliare del 28 maggio scorso, infatti quella sera dalla struttura non avevamo ricevuto risposte chiare e certe pertanto abbiamo preferito rinviare il punto e trovare i chiarimenti necessari dal momento che la data di scadenza per l’approvazione del bilancio è ancora lontana. Questi chiarimenti tecnici ci sono stati dati in un incontro congiunto tra la Giunta Comunale, la Responsabile dei Servizi Finanziari, il Segretario Comunale e il Revisore dei Conti; potevamo andare avanti nella seduta del 28 maggio, non l’abbiamo fatto, l’abbiamo fatto il 29 giugno.

Sono trascorsi tutti i termini di tempo previsti per la consultazione, da parte dei signori Consiglieri Comunali, dei documenti relativi al bilancio di previsione ed al DUP 2020 – 22 (documento unico di programmazione) dal 28 aprile 2020, come risultano essere stati trasmessi a tutti dalla Responsabile del Servizio Finanziario dott.ssa Pelucchini Antonella. Questo documento che è stato approvato è il nostro primo bilancio di previsione, purtroppo da condividere con il Covid-19, mentre per il DUP c’è da evidenziare il fatto che non è stato facile provvedere a tutte le lacune ed alle approssimazioni trovate in ogni settore ed in ogni programma. Ci è sembrato giusto aggiornare tutte le imprecisioni grammaticali, ma ci è sembrato più importante aver provveduto ad aggiornare le cose necessarie ed importanti alla Città di Matelica.

E’ trascorso un anno dal nostro insediamento e siamo quasi riusciti a rimettere in carreggiata il Comune di Matelica, siamo riusciti a rientrare in molti progetti regionali e intercomunali dai quali, purtroppo eravamo esclusi. L’emergenza sanitaria si è aggiunta a queste problematiche e sarà pertanto necessario procedere fin da subito ad un esame ancora più accurato ed attento al settore finanziario comunale per garantire i servizi e le azioni più necessarie per i cittadini man mano che ci arriveranno gli aggiornamenti governativi.

In questi ultimi mesi abbiamo appurato ancora di più che è aumentata l’incertezza sulle entrate comunali e sulle reali necessità di sostegno per i cittadini, queste potranno essere verificate in itinere. Tutto ciò è determinato dal fatto che tutte le imposte e tasse sono state rinviate per agevolare le famiglie e le attività economiche: l’IMU potrà essere pagata in una unica soluzione a dicembre 2020 senza sanzioni, la TARI potrà essere pagata in tre rate a partire da settembre con l’ultima rata nel prossimo anno, ci sono agevolazioni sugli affitti dei locali di proprietà comunale, la Tosap non è stata applicata, quanta l’IRPEF che verrà incassata?

Sono state ritoccate solamente le tariffe delle mense. Non sappiamo ancora a quali spese si andrà incontro per la riapertura delle scuole a settembre, il Ministro dell’Istruzione naviga nell’incertezza e si è affidato alla conferenza Stato Regioni, quali le procedure da seguire? Noi ci siamo già mossi con i dirigenti scolastici per valutare possibili interventi a carico del Comune, purtroppo non c’è ancora un protocollo preciso, soprattutto non ci sono gli stanziamenti economici, facile dare ai sindaci i poteri commissariali senza soldi.

Mi auguro che il Governo passi dalle promesse ai fatti, prima voleva dare € 4,3 miliardi ai comuni, poi di € 400 milioni per i buoni alimentari, oggi si è parlato di un miliardo per le scuole, non si è visto ancora niente. Con molti altri sindaci abbiamo presentato precise proteste, anche insieme all’ANCI, ancora nessuna risposta concreta.

Chiudo ringraziando per il lavoro svolto la struttura comunale, l’Assessore alle Finanze Ciccardini e tutti gli Assessori che insieme agli altri Consiglieri Comunali hanno contribuito fattivamente alla predisposizione del Bilancio di Previsione e all’aggiornamento del DUP 2020 – 22, ricordo infine che ora il lavoro sarà ancora più duro in quanto si dovranno fare cose per le quali non ci sono precisi protocolli e non ci sono ancora risorse a disposizione.


da Massimo Baldini
Sindaco di Matelica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2020 alle 15:53 sul giornale del 30 giugno 2020 - 1396 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bplX





logoEV