Matelica, Ciccardini: "La Tari non aumenta, agevolazioni per le attività economiche"

Matelica 1' di lettura 31/07/2020 - Dall’ultimo consiglio comunale è uscito in modo chiaro e incontrovertibile che non solo la tassa sui rifiuti non aumenta, come qualcuno ha provato a far credere, ma che saranno concesse delle agevolazioni alle attività economiche inattive nel periodo di lockdown.

Nel discutere l’articolata materia di rifiuti, l’amministrazione comunale, attenta alle esigenze della comunità e nei limiti delle sue possibilità, ha inteso venire incontro alle famiglie e alle attività economiche a seguito degli effetti negativi del Covid.

A tal proposito è stato deliberato quanto segue. Approvato il nuovo regolamento TA.RI; mantenendo le precedenti agevolazioni. Spostato in avanti il pagamento del tributo. Solo per il 2020 il pagamento della cartella è a settembre, novembre e gennaio del 2021, contro marzo, luglio settembre e novembre degli scorsi anni. Concesso alle attività economiche una riduzione pari al 25% della componente variabile della tariffa presente nell'utenza non domestica. Mantenuta costante la tassazione a livello aggregato, a essere precisi c’è una leggera diminuzione di circa € 3.000. Dico a livello aggregato perché, come avviene ogni anno, lo sviluppo del piano finanziario per la determinazione delle tariffe porta con sé delle piccole variazioni. Questo può determinare marginali scostamenti, in più o in meno, nelle singole utenze.

Ai cittadini ribadisco di nuovo che non c’è nessun aumento generale della Tari. A riprova, due dati non contestabili: l’importo del ruolo che il Comune di Matelica ha trasmesso a Equitalia per il 2019 ammonta a € 1.550.800, mentre quello per il 2020 ammonta a € 1.500.824.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2020 alle 19:02 sul giornale del 01 agosto 2020 - 405 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bscH





logoEV