Discarica, l'amministrazione di Matelica: "Basta con le falsità, combatteremo quest battaglia in ogni sede"

Matelica, piazza 4' di lettura 09/09/2020 - Basta con le falsità di Per Matelica. Il Sindaco Baldini e tutta la sua Amministrazione dicono nocategorico alle discariche.

Notiamo con rammarico che si continua a fare disinformazione sulla questione discarica. Di fronte alle falsità ed alle illazioni della minoranza che sta strumentalizzando questo delicatissimo tema della localizzazione delle discariche, vogliamo ribadire la contrarietà del nostro gruppo all’insediamento di tali impianti sul nostro territorio. Leggere che il Comune di Matelica ha individuato le sei aree è falso, ma questi sono fatti incontrovertibili. Basta chiedere alla Provincia di Macerata. Basta chiedere chi redige il piano d’Ambito e chi ha individuato le sei aree nel nostro comune.

Leggendo l’articolo dell’ex Assessore Montesi (leggi) nel quale dichiara apertamente che dal 2015 al febbraio 2019 si sono approvati diversi atti inerenti la gestione dei rifiuti a livello regionale e provinciale e che nulla si è fatto per garantire maggiori tutele per il nostro territorio, smentendo di fatto tutte le falsità raccontate dal gruppo Per Matelica, la cosa quindi fa anche un po' sorridere. Ricorda l’assessore Montesi che nessuna osservazione da parte della sua ex Amministrazione è stata espressa per l’approvazione del piano provinciale che individuava le zone potenzialmente idonee in tutta la Provincia? Basta andare sul sito della Provincia di Macerata e cercare le aree idonee e non idonee alla localizzazione degli impianti per il trattamento dei rifiuti.

Le osservazioni da parte delle Amministrazioni dovevano essere inviate entro il 15/02/2017, come stabilito nella riunione dell'Assemblea Territoriale d'Ambito - ATA n. 3 di Macerata - del 03/01/2017. L’ex Amministrazione ha mai inviato tali osservazioni? Risponda a questa domanda l’ex assessore Montesi, o ciò che rimane, in opposizione del precedente gruppo politico di Per Matelica. Ora il piano d’Ambito, con l’individuazione delle aree a scala Comunale, ci è stato formalmente inviato il 26 febbraio 2020 con nota prot. n. 3588, con gli allegati indicati in calce, dove compaiono per la prima volta i perimetri delle macro aree comunali potenzialmente idonee all’insediamento delle discariche.

Ora il comune dovrà analizzare nel dettaglio tali aree e verificare, attraverso i vincoli cartografati e le fasce di tutela stabilite dai criteri regionali approvati nel 2015, se le 6 aree sono effettivamente idonee all’insediamento di tali impianti. Le furberie, che vengono citate, sono proprio quelle del gruppo di opposizione che sta raccontando una versione lontana dalla realtà per nascondere le proprie mancanze durante il loro mandato e la propria impreparazione sul tema. Come già detto in altri articoli il Sindaco Baldini ha inviato delle osservazioni alla Provincia, con la famosa nota prot. n. 10486 dell’8 luglio, per cercare di aumentare le fasce di tutela di cui tener conto quando si andrà ad effettuare le verifiche puntuali su ciascuna macro area individuata.

Il Gruppo Per Matelica che ha utilizzato la planimetria redatta dal nostro ufficio tecnico in cui vengono riportate le sei aree localizzate dal Piano d’Ambito, dovrebbe sapere il contenuto di quella lettera che ha acquisito con l’accesso agli atti. Il Sindaco con questo tentativo ha fatto cioè quello che poteva nel momento in cui è stato messo al corrente di quanto stesse accadendo in merito alla gestione dei rifiuti a scala provinciale e comunale, visto che in tutti questi anni mai una parola è stata spesa al riguardo dall’ex Assessore Montesi e dal suo gruppo politico che tanto attenti erano nel difendere il territorio. E se di furberia si tratta, o di falsità di chi racconta, visto che il gruppo di opposizione Per Matelica richiede ogni mese tutti i protocolli delle comunicazioni in ingresso ed in uscita dal Comune, ci mostri in quale lettera il Comune avrebbe richiesto di individuare le sei aree dove insediare le discariche, prima del 26 febbraio 2020, quando la Provincia ci ha inviato il materiale con le sei aree cartografate.

A parte le varie precisazioni, teniamo a ribadire la nostra contrarietà netta ad un possibile insediamento della discarica sul nostro territorio comunale. Il Sindaco Baldini, la Giunta e tutti i consiglieri comunali del nostro gruppo dicono NO alla discarica e pertanto tuteleremo con ogni mezzo la città di Matelica ed i propri cittadini. Se vi fosse bisogno saremo pronti a scendere anche in piazza ed auspichiamo che, almeno su questo tema così delicato, non esistano distinzioni politiche ma bensì che ci sia una collaborazione fattiva ed univoca da parte di ogni gruppo consiliare con il fine unico di ottenere il NO definitivo alla discarica per la nostra Matelica.

Siamo aperti al confronto e se ne necessario combatteremo questa battaglia ferocemente in ogni sede deputata a tali scelte. Il territorio è la nostra più grande ricchezza, va tutelato e difeso ad ogni costo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2020 alle 10:14 sul giornale del 10 settembre 2020 - 323 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvoH





logoEV