Test sierologici anche per le giovanili del Matelica e per la Fabiani

2' di lettura 12/09/2020 - Sabato mattina, prima della consueta seduta per i ragazzi di mister Colavitto e dell’allenamento a ranghi contrapposti che ha visto sfidarsi in campo la Berretti di mister Liberti e l’U17 di mister Possanzini, allo stadio Giovanni Paolo II di Matelica come da protocollo anti COVID 19 per i professionisti, sono stati svolti test sierologici e tamponi per la prima squadra biancorossa.

Proprio per garantire a tutto tondo la sicurezza, i sierologici hanno riguardato anche le formazioni U19, U17, U16 e U15 e, prima della ripresa degli allenamenti, anche la Fabiani Calcio che utilizza lo stesso impianto Giovanni Paolo II e che ripeterà il test mensilmente. “Fino ad ora – ha dichiarato la DG Roberta Nocelli – per mantenere il distanziamento di un metro e mezzo tra gli atleti previsto dalle normative, ci siamo organizzati per garantire sempre la distribuzione di una squadra in due spogliatoi. Nelle prossime settimane, visto che ci saranno tante squadre e tanti ragazzi ad usufruire dell’impianto, sarà ancora più dura garantire a tutti contemporaneamente lo spazio sufficiente. Il protocollo è molto stringente, ma il lavoro che stiamo facendo è troppo importante per la salute di tutti”.

“Mi chiedo – ha proseguito la Nocelli - come faranno tutte le società che hanno tanti atleti come noi e non hanno la possibilità di avere dieci spogliatoi a disposizione a garantire contemporaneamente l’utilizzo dell’impianto. Ci vorrà molta pazienza. Chiediamo quindi uno sforzo di comprensione anche alle famiglie. I tempi di accesso e uscita saranno prolungati perché sono previste aerazione, sanificazione di spazi e attrezzi e pausa di almeno 15’ tra un allenamento e l’altro. Abbiamo iniziato così questo percorso e confidiamo nella pazienza e fiducia da parte di tutte le parti in causa perché la situazione è molto particolare e necessita la massima attenzione”.

“Speriamo – ha concluso la DG - che in futuro le cose vadano meglio e che, con il migliorare della situazione epidemiologica, ci sia un alleggerimento dei protocolli. Nel frattempo, con tanta buona volontà e a costo di grandi sacrifici, anche economici, il Matelica si sta impegnando per garantire a tutte le squadre la possibilità di allenarsi in sicurezza. Per questo chiediamo comprensione e responsabilità da parte di tutti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2020 alle 15:18 sul giornale del 14 settembre 2020 - 310 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvOA





logoEV