Ruzzola: a Pieve Torina lanciatori maceratesi protagonisti al campionato italiano

3' di lettura 14/09/2020 - Dominio assoluto dei lanciatori maceratesi nella categoria C del 45° Campionato Italiano individuale di ruzzola, le cui fasi finali si sono disputate sulle strade del comunali di Pieve Torina, dove non è mancato sicuramente lo spettacolo, anche se a causa delle misure anti Covid-19, il pubblico non ha potuto assistere alle gare. La maglia tricolore di Campione Italiano della categoria C è andata al lanciatore di casa, ovvero a Stefano Pintucci della ASD P.F.F. di Pievebovigliana, che ha avuto tra i rivali più agguerriti altri maceratesi.

Alla fine tutto il podio di questa categoria C è stato occupato da lanciatori della provincia di Macerata, infatti al secondo posto di è classificato Angelo Trombetta dell'Asd Avenale di Cingoli ed al terzo posto Ignazio Pacchiarotti ASD Seppio di Pioraco. Un dominio assoluto in questa classe per la ruzzola maceratese, che nelle altre due categorie non è riuscita a piazzare propri lanciatori ai vertici, ma ha ottenuto solo piazzamenti. Anche gli altri titoli però sono rimasti tutti nelle Marche grazie ai lanciatori anconetani come Luca Massi (che si è aggiudicato la categoria A) e Luigi Montalbini che si è imposto nella categoria B.

"Siamo ampiamente soddisfatti per lo svolgimento e la riuscita della manifestazione - dice il presidente Provinciale della Figest Macerata Patrizio Romaldini - anche per il tanto lavoro che essa ha richiesto a livello organizzativo, ma ne è valsa veramente la pena. Peccato per il pubblico che non ha potuto prendervi parte, in quanto le gare sono state tutte molto belle ed avvincenti, come dimostrano i rultati alla fine di ogni gara, sia essa di qualficazione o finali che siano. A livello di risultato tecnico possiamo valutarlo discreto, in quanto ci aspettavamo qualcosina in più, ma comunque aver vinto un titolo e dominato totalmente una categoria è un buon risultato. Del resto, in certe occasioni, di fronte ai migliori d'Italia, non è facile competere ed in uno sport come la ruzzola, basta un lancio non perfetto per compromettere un risultato. Le Marche comunque hanno vinto tutti e tre i titoli e questo fa onore ai lanciatori di tutta la nostra Regione, che da anni vanta un posto di primissimo piano a livello nazionale. Infine vorrei ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto a livello organizzativo, dal comune di Pieve Torina agli sponsor e chi ci ha supportato anche materialmente giorno per giorno."

Ai due giorni di gara (ogni fase si è disputata su una serie di 10 lanci) nello scorso week-end hanno partecipato alle finali tricolori circa 220 lanciatori provenienti da varie regioni d'Italia di cui 60 marchigiani. Scenario di gara sono state le strade della Villarella (da Polverina a Fiegni e quella per Vari, per le qualificazioni del sabato) mentre semifinali e finali si sono svolte lungo la strada per Capriglia.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2020 alle 19:08 sul giornale del 15 settembre 2020 - 556 letture

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvY8





logoEV