Camerino verso la conversione a Covid Hospital, Sborgia: "Perché noi e non Macerata o Civitanova?"

1' di lettura 19/11/2020 - Aumentano i contagi e aumentano i ricoveri. Con la sanità sempre più sotto pressione, specialmente nella provincia di Macerata, la Regione Marche sembra intenzionata a convertire di nuovo l'ospedale di Camerino in struttura dedicata ai pazienti Covid.

La notizia della "trasformazione" del nosocomio camerte, che già nella prima ondata del Coronavirus di marzo aveva fatto la sua parte convertendosi proprio in Covid Hospital, non è andata giù al sindaco di Camerino Sandro Sborgia.

"Ho letto dai giornali la volontà di riconvertire l'ospedale di Camerino a Covid Hospital - spiega il primo cittadino - Ho dunque subito sentito l'assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini, il quale mi ha confermato che si va verso la riconversione a Covid Hospital. Abbiamo già fatto la nostra parte e non ci tiriamo in dietro dal continuare a farla, vista la grave situazione d'emergenza, ma se così fosse ancora una volta si chiede un enorme sacrificio alla montagna. Ancora una volta il peso più pesante da sopportare è imposto ai cittadini dell'entroterra e più in difficoltà. Avremmo preferito che almeno questa volta si fosse aperta una discussione, in merito a questa decisione e non che ci fosse comunicata a cose fatte. Mi piacerebbe sapere secondo quali logiche si sceglie ancora Camerino per la riconversione e non Macerata o Civitanova, questa volta".






Questo è un articolo pubblicato il 19-11-2020 alle 13:11 sul giornale del 20 novembre 2020 - 583 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCC8





logoEV
logoEV