Scarico abusivo a Camerino: nei guai il proprietario di un immobile

1' di lettura 19/11/2020 - Scoperto dai Carabinieri Forestali uno scarico di acque non autorizzato a Camerino.

Nel corso di un controllo di vigilanza del territorio nel Comune di Camerino, i Forestali hanno accertato la presenza di un tubo arancione da cui fuoriusciva del liquido grigiastro maleodorante, che si riversava sul suolo. I militari hanno immediatamente proceduto ad effettuare i necessari campionamenti che sono stati successivamente analizzati dall’Arpam. Dalle analisi eseguite è emerso che il liquido proveniente dallo scarico era riconducibile ad acque reflue domestiche o urbane, non completamente depurate.

Le indagini hanno consentito poi di risalire all’origine dello scarico di acque reflue domestiche, che è risultato provenire da una palazzina. Al proprietario dell’immobile è stata contestata una sanzione amministrativa – per scarico non autorizzato – per un importo compreso tra un minimo di 6.000 euro e un massimo di 60.000 euro. Inoltre è stata informata l’autorità amministrativa competente per i successivi provvedimenti di regolarizzazione o chiusura dello scarico.






Questo è un articolo pubblicato il 19-11-2020 alle 12:45 sul giornale del 20 novembre 2020 - 1000 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCCO





logoEV
logoEV