Due stalle sono crollate a Sarnano dopo le nuove scosse di terremoto che hanno interessato anche il territorio marchigiano.



Il terremoto sta diventando una valanga. A Pieve Torina, uno dei comuni più colpiti dalle scosse, la neve sta facendo precipitare una situazione già difficilissima.


Recuperati nel pomeriggio di mercoledì i due operai della ditta Stradeville di Ciurlante Fabrizio che, per la Provincia di Macerata, stavano effettuando lo sgombro neve sulla strada Sarnano-Sassotetto interessata in più punti da slavine.



Le neve sta cadendo in tutte le Marche e in special modo nelle zone terremotate dell’Ascolano e del Maceratese. La situazione è in evoluzione sotto il costante monitoraggio del Coordinamento regionale della Soup (Sala operativa unificata permanente Protezione Civile) insieme a coordinamento nazionale del Dicomac di Rieti e Salitalia ed è seguita attentamente soprattutto per le porzioni del cratere e delle aree terremoto.



La città ha salutato sabato per l’ultima volta uno dei suoi concittadini più amati per semplicità, e qualità artistica.