...

“I cittadini delle aree interne di Umbria e Marche potranno presto fruire pienamente dei benefici della cosiddetta Quadrilatero. Rispondendo al nostro question time, la ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli ha confermato che i cantieri sulla Quadrilatero sono operativi e presto sarà completata la tratta SS76".



...

"Esprimo la mia soddisfazione per l'approvazione avvenuta nei giorni scorsi del regolamento attuativo della norma approvata con il decreto Crescita che istituisce il Fondo Salva Opere. Avevo annunciato che il Ministero delle Infrastrutture capitanato dal Ministro Toninelli in quota M5S non avrebbe perso tempo e con un lavoro costante all'interno dei ministeri e della Presidenza del Consiglio il risultato è puntualmente arrivato. Ora il regolamento è in attesa del parere obbligatorio da parte del Consiglio di Stato che si dovrà riunire entro fine Agosto.


...

“Sono estremamente soddisfatta dell’inserimento nel decreto Crescita, in discussione alla Camera, della norma che riguarda il cosiddetto Fondo “salva imprese” che è stato ideato da MIT e M5S insieme al comitato dei sub-appaltatori di Astaldi della Quadrilatero Marche-Umbria” così Patrizia Terzoni, vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera sulla definitiva "fumata bianca" da parte di tutta la maggioranza all'ennesima versione del provvedimento.




...

In occasione dell’incontro tenutosi a Fabriano fra il Presidente Conte, il Ministro Toninelli, i presidenti delle Regioni Marche ed Umbria e tantissimi Istituzioni, presenti, per la rilevanza dell’incontro e per gli effetti sulle piccole imprese del territorio e dei creditori Astaldi, anche i rappresentanti della Confartigianato Imprese, Marco Pierpaoli segretario generale dell’Associazione interprovinciale An – Pu, Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Trasporti ed Infrastrutture e Giorgio Cippitelli segretario regionale, si è tenuto l’annunciato incontro riservato, tra Governo e rappresentanti del Comitato Creditori.


...

“Il blocco della Perugia – Ancona pesa duramente su un territorio già in forti difficoltà. Il Governo, le Regioni, Anas e Quadrilatero si assumano la responsabilità di sbloccare la situazione, riaprire subito i cantieri e tutelare i lavoratori e le imprese creditrici, che devono ricevere pagamenti per oltre 40 milioni di euro. Una situazione che crea forti preoccupazioni, queste imprese rappresentano un’eccellenza umbro-marchigiana, e oggi rischiamo di compromettere il loro futuro, decine di posti di lavoro e un patrimonio economico rilevante”.


...

"Abbiamo trasmesso al Governo, insieme ai parlamentari leghisti del territorio, una serie di proposte operative emerse dal tavolo di confronto di venerdì scorso con il Comitato dei Sub Appaltatori di Astaldi, per provare ad affrontare e risolvere le problematiche di queste imprese del territorio che devono ancora essere pagate per lavori svolti nel passato".



...

“E’ una situazione di emergenza e straordinaria non più tollerabile: 8 mesi di blocco dei cantieri sul tratto umbro e marchigiano della SS76 ed oltre 40 milioni di euro sono i crediti vantati dalle imprese che hanno fornito lavori e materiali al Gruppo Astaldi, general contractor per la società Quadrilatero".