Castelraimondo: la Città s\'illumina di meno

1' di lettura 10/02/2010 - Il Cassero, la torre trecentesca simbolo del paese ed il palazzo comunale, venerdì 12 febbraio resteranno senza illuminazione, a partire dalle ore 18.30.


E\' una consuetudine che si ripete ormai da tre anni, per decisione dell\'amministrazione comunale, che ha aderito di nuovo a “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.

Nelle piazze spente di tutt’Italia si accenderanno luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro.

\"Abbiamo scelto il Cassero, simbolo del paese visibile a tutti per sensibilizzare i cittadini sul tema del risparmio energetico e sulla riduzione degli sprechi – spiega il sindaco Luigi Bonifazi – invitiamo tutti a riflettere e ad un consumo consapevole dell\'energia. In occasione dei settecento anni dalla sua edificazione, iniziata nel 1311, stiamo studiando un progetto per rendere visitabile la torre cittadina\". Su www.caterpillar.rai.it, sarà possibile segnalare la propria adesione e trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola o nella propria città.

   

dal Comune di Castelraimondo
www.comune.castelraimondo.mc.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2010 alle 18:10 sul giornale del 11 febbraio 2010 - 561 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelraimondo, comune di castelraimondo, m\'illumino di meno


logoEV
logoEV