Aggredisce la madre, diciannovenne in manette

carabinieri arresto 1' di lettura 30/03/2010 - Diciannovenne con trascorsi di tossicodipendenza, a seguito dell'ennesima lite con la madre, l'aggredisce prima verbalmente e poi con le mani. Le urla della donna richiamano le attenzioni dei vicini di casa che allertano il 112.

Immediato l'intervento dei Carabinieri nei pressi dell'abitazione nel rione Vallicelle a Camerino. I militari, giunti sul posto, hanno così tratto in arresto M.B., di 19 anni, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Il giovane, irrascibile a causa del passato utilizzo di eroina, è stato condotto nel carcere di Camerino mentre la madre del ragazzo, che da anni cerca di allontanarlo dal tunnel della droga, è stata soccorsa e trasportata all'ospedale per le cure del caso essendo stata picchiata selvaggiamente dal figlio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2010 alle 17:26 sul giornale del 31 marzo 2010 - 681 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, camerino, Sudani Alice Scarpini, giovane


logoEV
logoEV