Forse un'antica villa dagli scavi vicino al tribunale

1' di lettura 01/04/2010 -

Il sottosuolo della città, a duemila anni di distanza, continua a restituire al pubblico le meraviglie nascoste da stratificazioni di secoli di storia.



E' di pochi giorni fa la scoperta di un mosaico bicolore con motivo ornamentale a lato del tribunale camerte, dove affiora proprio di fronte all'entrata anche un antico muro che è posto in parallelo alle scale del palazzo di giustizia, con sopra il lieve accenno di un colonnato.


In questi giorni sono anche affiorati tre scheletri, le cui ossa sono state recuperate. Sempre nella stessa zona ad un esame superficiale degli scavi si nota un basamento stradale con le pietre lastricate, accanto al muro con colonnato che potrebbe essere parte finale di un grande edificio pubblico, oppure una magnifica villa privata, posta in cima alla collina.


Saranno gli archeologi, successivamente a stabilire la datazione esatta e la destinazione d'uso del complesso, quel che appare certo è si continuano ad avere sorprese con materiale di notevole interesse.






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2010 alle 21:45 sul giornale del 02 aprile 2010 - 472 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi