Calcio: la Settempeda batte lo Juve Club

settempeda calcio 3' di lettura 19/04/2010 - Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Anche se non è stato facile piegare uno Juve Club che pure all’andata aveva dato filo da torcere alla formazione di Daniele Bozzi.

Al Ciarapica decise un missile di Paolo Scarpeccio, sabato scorso assente per infortunio, mentre al comunale Soverchia ci ha pensato Giammario Castelli, con un'azzeccata conclusione a seguito di una penetrazione in area, a sbrogliare la matassa. Il trainer biancorosso, dopo la secca sconfitta patita ad Esanatoglia, stavolta è soddisfatto della prova dei suoi. "Devo elogiare i miei ragazzi perché, pur essendo molti di loro alle prese con acciacchi vari, hanno saputo stringere i denti e trovare una tripla non facile, che rasserena l'intero ambiente a distanza di un turno dalla partita decisiva. Quella di sabato prossimo con l'Amatori Corridonia".


Bozzi ha dato fiducia dal primo minuto a Corvino, schierando una linea difensiva a quattro con Juri Elisei, Tarquini, Damiani ed il nuovo acquisto Mariano Pepino, 27enne ex Atletico Racing Cordoba e Campobasso fra le altre. A centrocampo spazio al match-winner Castelli a destra; dalla parte opposta l'altro argentino Patricio Nicolai, che di recente è salito decisamente di forma, con il giovane Traversi e l'esperto Roscioli sulla corsia centrale. Davanti fiducia al presidente centravanti Sileoni ed all'estroso Montanari, il quale in un paio di occasioni ha sfiorato la marcatura. A match in corso sono subentrati Bonifazi, Carbonari e Teloni. "Peccato per l'infortunio al ginocchio occorso a Roscioli nel corso della prima frazione - ha sottolineato Bozzi - che ci potrebbe privare di una pedina di personalità a Corridonia, in vista del cui confronto dovrò valutare bene la condizione fisica di Forestieri e Scarpeccio, alle prese con noie alle caviglie, di Valentini e di Magnani, uscito con un risentimento muscolare dalla precedente gara con l'Esanatoglia.


Per fortuna si è rimesso Teloni, rilanciato per alcuni minuti nel finale di gara con lo Juve Club e potrà rientrare Clemente che ha scontato il doppio turno di squalifica. Non voglio guardare in casa altrui - taglia corto Bozzi sui possibili riferimenti alla gara tra lo Juve Club e la diretta inseguitrice della Settempeda, l'Esanatoglia - perché i confronti di fine stagione possono produrre risultati fuori pronostico. Chiedo un ultimo sforzo ai ragazzi per poter centrare il traguardo play-off. Poi sarà un'altra storia". Anche il dirigente accompagnatore Marco Nardi è gratificato dall'ultimo responso in ordine di tempo.


"Ad Esanatoglia tutta la squadra è andata in black-out. Contro i bianconeri si è rivista invece una buona Settempeda, pericolosa in zona gol con Montanari a cui è mancata solo la gioia personale, Corvino e Pepino particolarmente motivati e con Castelli che è stato bravo a crederci. Lui che non è un realizzatore ha sferrato il colpo del k.o. Discorso a parte merita, secondo me, il rifinitore Patricio Nicolai. Da oggetto misterioso, alle prese con noie fisiche varie, si è trasformato nell'elemento più applaudito del lotto al momento dell'uscita dal rettangolo di gioco. Per lui c'è stata una standing ovation meritata. Un asso in più nella manica del mister nella parte decisiva del torneo. Ora, però, c'è bisogno di un ultimo sforzo a Corridonia, su un impianto un po' angusto e dal fondo in sintetico che però da quest'anno conosciamo bene grazie alla rinnovata superficie del Leonori. Abbiamo a disposizione due risultati su tre. Dobbiamo centrare almeno un pari!".



   

da Settempeda Calcio




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2010 alle 23:58 sul giornale del 20 aprile 2010 - 687 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, san severino marche, settempeda calcio


logoEV
logoEV