Raci, agricoltura in vetrina: al via la nuova edizione

2' di lettura 29/04/2010 - Con più di due settimana d’anticipo sul tradizionale periodo di inizio giugno, si rinnova quest'anno, presso il Centro Fiere di Villa Potenza di Macerata, il tradizionale appuntamento con la Rassegna Agricola del Centro Italia (R.A.C.I.).

L'importante manifestazione fieristica nazionale del settore agricolo, giunta alla sua 26^ edizione, è organizzata dalla Provincia di Macerata con un ricco programma di tre giorni, da venerdì 14 a domenica 16 maggio.

La Raci 2010, prestigiosa vetrina del settore primario e in particolare zootecnico, riceve il “testimone” dalla precedente edizione (20mila presenze e 200 aziende espositrici) introducendo diverse novità. Oltre ad anticipare il periodo di svolgimento per venire incontro alle esigenze più volte manifestate dagli espositori, nell’edizione 2010, infatti, ritorna – dopo un’assenza di diversi anni - il settore delle macchine agricole. Oltre ad un ampio spazio espositivo, alle macchine ed attrezzature agricole saranno dedicate anche prove in campo. Saranno ospiti della manifestazione alcune delegazioni straniere, tra cui una rappresentanza dell’associazione di allevatori di bovini di razza Marchigiana del Sud Africa.

La Rassegna Agricola del Centro Italia ha ormai assunto la valenza di manifestazione nazionale e rappresenta un punto di riferimento per l'intero comparto agroalimentare, elemento trainante dell'economia marchigiana. Protagonisti della Rassegna saranno i settori della zootecnia, della meccanizzazione agricola, della forestazione e dell'ortofrutticoltura, del giardinaggio, del vivaismo e delle produzioni agricole tipiche, con una particolare attenzione per il biologico.

La Raci, promossa, organizzata e sostenuta dalla Provincia di Macerata in collaborazione con l'Associazione Provinciale Allevatori, si avvale del patrocinio o del contributo di numerose istituzioni, tra cui il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, la Regione Marche, L’Upi Marche, l’Unioncamere, la Camera di commercio, il Comune di Macerata e Banca Marche. L’organizzazione tecnico-logistica è affidata a Bert Associaiti & Service Promotion.

Durante i tre giorni della rassegna, le tradizionali esposizioni saranno affiancate da momenti degustativi dei prodotti tipici locali, dimostrazioni pratiche dei processi di lavorazione, percorsi didattici per scolaresche, specifici menù di ristorazione per gli operatori di settore. Un ricco programma di eventi è legato ai temi della zootecnia, con mostre di razze bovine, equine ed ovine di grande livello.

Un apposito settore sarà dedicato alle produzioni agroalimentari della provincia di Macerata, con la presenza delle principali associazioni ed aziende agricole del nostro territorio. Particolare attenzione sarà rivolta ai produttori e consumatori della cosiddetta “Filiera corta”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2010 alle 16:15 sul giornale del 30 aprile 2010 - 402 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata


logoEV
logoEV