Festa provinciale dell’Avis, premiazione di 32 ragazzi alla prima donazione

avis 27/05/2010 -

L’Avis provinciale di Macerata celebra la sua Festa il 30 maggio a Penna San Giovanni, a partire dalle 8.30: si tratta di un’occasione annuale per incoraggiare il lavoro delle sedi più periferiche, con la particolarità, in questa edizione, della premiazione dei donatori più giovani, trentadue ragazzi dai 18 ai 20 anni ,di cui tre stranieri, che hanno effettuato nel 2009 la prima donazione.



Il programma della Festa, che ha il patrocinio del comune di Penna San Giovanni, prevede il raduno delle trentasette consorelle nella sede locale e poi l’avvio del corteo per le vie cittadine e la deposizione di una corona di alloro al Monumento dei caduti. Dopo la celebrazione della messa nella chiesa di San Givanni Battista, la manifestazione si sposterà al teatro “Flora”, dove verranno consegnati i riconoscimenti e infine, a Villa Saline, si svolgerà il pranzo sociale.

Lusinghieri, per il 2009, i risultati complessivi delle Avis provinciali: i donatori attivi sono stati 11.314 e si è arrivati a un totale di 21.144 donazioni di sangue, plasma, emoderivati e aferesi multiple, con un aumento del 6,60 per cento rispetto all’anno precedente. Grazie al lavoro delle Avis, la provincia di Macerata è autosufficiente per le richieste di sangue e plasma che vengono dai presidi sanitari delle tre Zone territoriali, 8, 9 e 10, dell’Asur regionale. La provincia, nel 2009, è risultata seconda per produttività subito dopo Ancona e negli ultimi cinque anni ha fatto registrare un trend di crescita costante delle donazioni del 6 per cento.

“Il nostro obiettivo – dice Silvano Donati, presidente provinciale dal 2005 – è quello di aumentare le donazioni, specie quelle di plasma, perché l’autosufficienza raggiunta non ci può far accontentare, le richieste di sangue ed emoderivati aumentano ogni anno in maniera iperbolica. Voglio spendere una parola anche per i giovani che premiamo: dimostrano che i nostri ragazzi non sono ‘amorfi’, ma, se opportunamente sensibilizzati, sono capaci di risposte generose”.

Questo l’elenco dei giovani premiati: Manuela Mancini (Apiro), Vanessa Rango (Appignano), Alessandro Donati (Caldarola), Luca Pennesi (Camerino), Elena Luca (Castelraimondo), Martina Mengoni (Civitanova Marche), Valentina Leoni (Colmurano), Lucia Morresi (Corridonia), Ludovico Isidori (Esanatoglia), Maria Letizia Sabbatini (Fiuminata-Pioraco-Sefro), Giulia Pennacchietti (Macerata), Annalisa Verdolini (Matelica), Maria Lignini (Mogliano), Luca Giordani (Montecassiano), Ivan Schiavoni (Montecosaro), Andrea Morra (Montefano), Claudia Turicchi (Montelupone), Elettra Agordati (Morrovalle), Valeria Rieti e Alexandru Nicusor Popa (Penna San Giovanni), Damiano Pericoli (Pieve Torina), Martina Baldi (Pievebovigliana), Alex Fabrizi (Pollenza), Roberta Caporalini (Porto Recanati), TimeaHajas (Potenza Picena), Luca Elisei (Recanati), Rainold Tugu (Ripe San Ginesio), Melissa Borroni (San Ginesio), Irene Rafanelli (Sant’Angelo in Pontano), Gabriele Palladini (San Severino Marche), Marco Chiavarini (Tolentino), Chiara Castignani (Treia), Mattia Ridolfi (Urbisaglia). Nel corso della festa saranno premiati anche due ex donatori, Mariano Carlini, dell'Avis Comunale di Recanati ed Enzo Ranieri, dell'Avis Comunale di Civitanova Marche.






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2010 alle 18:48 sul giornale del 28 maggio 2010 - 434 letture

In questo articolo si parla di macerata, csv marche, donazione, festa dell'avis