Crispiero di Castelraimondo: battuta di caccia ai rifiuti abbandonati

rifiuti 1' di lettura 11/06/2010 -

Niente fucili, ma solo paletta, guanti di gomma e sacchi di plastica. Così una folta squadra di cacciatori dell’alta valle del Potenza trascorrerà la mattinata di domenica prossima (13 giugno) insieme all’assessore provinciale alla caccia, Giuseppe Pezzanesi, nei boschi intorno a Crispiero di Castelraimondo.



In quei stessi luoghi dove per mesi durante l’inverno hanno dato la caccia ai cinghiali, i cacciatori della “Squadra n.3” delle provincia di Macerata effettueranno una “battuta” ai rifiuti abbandonati nel bosco: bottiglie di vetro e di plastica, carta e cartoni, pneumatici, rottami ferrosi di ogni genere. Durante l’attività venatoria – ha detto Bernardino Principi, uno degli organizzatori - sono stati notati nei boschi quantità considerevoli anche di elettrodomestici, bombole, parti di automobili e manufatti in cemento amianto. Ora che inizia la stagione estiva vogliamo che quei luoghi siano “bonificati” e puliti, pronti ad accogliere gitanti e turisti.

Oltre ai circa 40 cacciatori della zona può partecipare all’iniziativa chiunque ami il verde dei boschi. Il ritrovo è previsto alle 9,30 al parcheggio del cementificio di Castelraimondo, da dove, con gruppi guidati si camminerà verso luoghi che mostrano i segni dell’inciviltà dell’uomo. Si cercherà così di ripristinare lo stato naturale dei luoghi, eliminando le varie tipologie di rifiuti.

Il Comune di Castelraimondo ed il Cosmari parteciperanno mettendo a disposizione i propri automezzi attrezzati alla raccolta, per rendere più efficace l’iniziativa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2010 alle 11:38 sul giornale del 12 giugno 2010 - 461 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, macerata, provincia di macerata, Crispiero di Castelraimondo


logoEV
logoEV