Soggiorno turistico culturale: 20 studenti americani ospiti in provincia

macerata 3' di lettura 07/07/2010 -

Appartengono a 12 Istituti di Istruzione Scolastica di II grado degli Stati di New York, New Jersey e Connecticut, gli studenti selezionati dallo IACE (Italian American Committee on Education di New York), Ente collegato al Ministero degli Esteri italiano che saranno ospiti della Provincia di Macerata dall’11 al 24 luglio per approfondire la conoscenza della lingua italiana appresa a scuola. Sono accompagnati dal Prof. Alfred Valentini di New York e dalla Prof.ssa Jennyfer Velardo del New Jersey.



Sono 5 maschi e 12 femmine, i più piccoli hanno 13 anni, i più grandi 18. Dopo la cerimonia di premiazione a New York alla presenza del Direttore dell'ENIT, del Console del New Jersey, del Presidente dello IACE e del Direttore dell'ufficio scolastico del Consolato di NY per i migliori risultati scolastici conseguiti nella lingua italiana sono partiti alla volta dell’Italia per conoscere la Terra delle Armonie. Già la stampa * di New York ha dato risalto all’avvenimento mostrando inserti della Provincia di Macerata. Durante il soggiorno turistico culturale gli studenti visiteranno i principali centri storici della Provincia, le località di mare e di montagna, le emergenze naturalistiche, il Parco Nazionale dei Sibillini e la Riserva Naturale dell’Abbadia di Fiastra, le raccolte d’arte, conosceranno i prodotti tipici enogastronomici e quelli dell’artigianato locale per diventare ambasciatori della provincia verde orlata di blù presso le loro famiglie, gli amici, le rispettive comunità di provenienza.

L’italiano è, dopo lo spagnolo, la lingua straniera più studiata negli USA e per mantenere tale posizione e non essere superati dal francese, è utile far penetrare idonei messaggi promozionali nei comuni e nei quartieri ad alta concentrazione italo-americana, sensibilizzando le scuole ad introdurre lo studio della lingua nei loro programmi, anche come strumento di promozione del territorio e dei prodotti italiani. Infatti, gli studenti trasmettono le loro conoscenze alle famiglie, che spesso sono stimolate a fare un viaggio in Italia o si sentono più motivati a ricercare prodotti made in Italy. Una delle ragazze americane partecipanti, che frequenta l'istituto d'arte, ha realizzato un dipinto dello stemma di Macerata che consegnerà al Commissario prefettizio durante un incontro di benvenuto che si svolgerà presso la Sala Consiliare della Provincia il giorno 13 luglio, dopo una breve visita al salone del Palazzo della Prefettura.

I servizi apprestati dalla Provincia, con l’aiuto di ditte locali opportunamente selezionate, comprendono l’ospitalità presso la Domus San Giuliano di Macerata, i pasti, che verranno serviti dall’ERSU di Macerata, tutti gli spostamenti curati della STEAT di Fermo, un articolato Programma di visite con la guida in lingua inglese predisposto dalla Società Blenda Travel di Corridonia. L’iniziativa assume un valore strategico nel momento in cui ci si rivolge a dei giovani, sicuramente più sensibili, interessati e disposti a nuove conoscenze, che possono essere volano per una diffusione di curiosità ed interesse, presso familiari e conoscenti, nei confronti del nostro patrimonio naturalistico, paesaggistico, culturale e di produzioni di pregio e qualità. D’altro canto, secondo recenti statistiche, i cittadini USA che hanno legami di origine con l’Italia sono 18 milioni per cui operare già in questo ambito, “in qualche modo più agevole,” risulterebbe di significativo successo per la nostra realtà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2010 alle 16:29 sul giornale del 08 luglio 2010 - 511 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/Xj





logoEV
logoEV