Terra di Teatri Festival: omaggio a Dolores Prato

Dolores Prato 1' di lettura 16/07/2010 -

"Io vidi per la prima volta al di là dei tetti, un pezzo di mare notturno. Era luce anche nel buio: una luce annottata che se non l’avessi vista mai avrei potuto immaginarla".



E’ solo una frase contenuta in “Scottature”, l’opera di Dolores Prato che fa da base letteraria per il recital-concerto “Affabulazione sonore” con cui Terra di Teatri Festival rende omaggio sabato 17 e domenica 18 luglio alla scrittrice treiese.

Due serate – la prima a Treia (Giardino di San Michele, sabato ore 21), la seconda a Cingoli (Chiostro di S.Esuperanzio, domenica ore 21) – entrambe ad ingresso gratuito, in cui il testo di Dolores Prato si fonde con le musiche di Tonino Tesei in uno spettacolo per voce recitante (l’attrice Rosetta Martellini), violino (Serena Cavalletti), clarinetto (Lorenzo Ciavattini), pianoforte (Simone Cartuccia).

Nelle nostra interpretazione di “Scottature” – ha detto Serena Cavalletti, direttore artistico – abbiamo voluto valorizzare la naturalezza del racconto e la delicatezza dei sentimenti e delle emozioni che emergono mutevoli nella evoluzione delle vicenda e del personaggio”.

Lo spettacolo è promosso e sostenuto dalla Provincia di Macerata con la collaborazione dei Comuni di Treia e Cingoli, avvalendosi dell’organizzazione tecnica dell’Associazione Arene Sferisterio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2010 alle 16:40 sul giornale del 17 luglio 2010 - 521 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aiL





logoEV
logoEV