Matelica: Salvi, soddisfazione per la cessione della Merloni

daniele salvi 1' di lettura 30/07/2010 -

L’autorizzazione da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico alla vendita del ramo bombole e serbatoi, oggi C&T, dell’Antonio Merloni spa all’imprenditore marchigiano Gergho è un passo in avanti positivo verso il salvataggio dello storico gruppo.



Gli stabilimenti di Matelica, Sassoferrato e Costacciaro possono finalmente trovare una prospettiva credibile nella proposta formulata da un’azienda del territorio, la GI&E, che opera da anni con successo nel settore delle tecnologie energetiche ed ambientali.

La cessione e l’impegno alla salvaguardia dei livelli occupazionali ci fanno esprimere, pertanto, soddisfazione e fiducia per il futuro.

Resta il problema della vendita degli stabilimenti di Santa Maria, Maragone e Gaifana, dove sono collocati la maggior parte dei lavoratori dell’Antonio Merloni. Confidiamo nell’impegno dei Commissari per l’individuazione di soggetti interessati ed affidabili e nel supporto della Regione Marche, alla quale in particolare va dato atto del grande lavoro che, dall’inizio della crisi del gruppo, sta facendo per garantire un futuro produttivo ed occupazionale all’azienda, all’indotto e ai lavoratori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2010 alle 16:27 sul giornale del 31 luglio 2010 - 682 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, partito democratico, merloni, daniele salvi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aMz