San Severino: prostituzione, agente si finge cliente ed arresta una domenicana

polizia 1' di lettura 17/08/2010 -

Trova l'inserzione hard pubblicata su una rivista locale, si finge un cliente interessato e si reca all'appuntamento in via Indivini in pieno centro a San Severino. Così un agente della Questura di Macerata scopre una casa di tolleranza ed arresta con l'accusa di sfruttamento della prostituzione una donna domenicana di 46 anni.



Giunto all'interno dell'appartamento, con i colleghi appostati nelle zone vicine pronti ad intervenire al segnale, il 'finto cliente' concorda il prezzo per la prestazione sessuale di 50 euro. Ma, sfortunatamente per Maria Encarnacion Medrano invece di usufruire del servizio con una delle ragazze, l'uomo rivela la sua identità ed esegue l'arresto.

L'appartamento è stato quindi posto a sequestro e la donna, che per difendersi ha dichiarato di essere alle dipendenze di una sua connazionale, è stata condotta al carcere di Camerino.






Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2010 alle 17:23 sul giornale del 18 agosto 2010 - 571 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, prostituzione, san severino, Sudani Alice Scarpini, questura di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/bje





logoEV
logoEV