San Severino: positivo l'incontro fra la giunta regionale e quella settempedana

 giunta regionale e giunta settempedana 4' di lettura 09/09/2010 -

Ambiente, viabilità, sanità, scuola ma anche servizi sociali ed energie rinnovabili. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro fra la Giunta regionale delle Marche e quella del Comune di San Severino, ospitato questa mattina presso la sala del Consiglio del Municipio settempedano come prima uscita, dal giorno del suo insediamento, della nuova legislatura del governatore Gian Mario Spacca.



Cordiale e molto intenso il confronto fra le due giunte, definito “molto positivo” sia dal presidente della Regione che dal sindaco di San Severino, Cesare Martini, che ha aperto il proprio intervento sottolineando: “Siamo preoccupati per il futuro ma fiduciosi dell’operato del governo regionale”. Al termine del summit, in accoglimento ad una precisa richiesta del primo cittadino settempedano, anche a nome di altri colleghi del territorio e del vice sindaco Sante Petrocchi, Spacca ha detto sì all’inserimento dell’abitato di Elcito all’interno della neonata riserva naturale regionale di Roti, Acqua dell’Olmo e Canfaito.

Altre aperture, sempre da parte del governo regionale, si sono poi registrate in tema di energie rinnovabili: “Tratteremo con l’Enel per fare in modo che sia ceduta all’Assem, secondo le richieste giunte dal Comune a nome di diversi privati, una linea dismessa nel territorio di San Severino”, ha aggiunto Spacca. Riguardo alla mostra sul Seicento per la quale, visto il successo di pubblico, era stato chiesto un ulteriore contributo: “Stiamo lavorando perché la mostra rimanga aperta almeno fino alla fine dell’anno”, ha invece detto l’assessore alla Cultura delle Marche, Serenella Moroder dopo che il presidente Spacca aveva sottolineato: “Non è un caso che abbiamo finanziato questa mostra visto che come Regione stiamo cercando di vendere le nostre bellezze in Italia ed all’estero”.

Per il sociale alle richieste dell’assessore comunale Sergio Giorgetti ha subito risposto il collega Luca Marconi: “La Regione Marche seguirà il modello da voi tracciato per quel che riguarda gli ambiti territoriali anche in altre zone. Su questo non possiamo che complimentarci per la vostra politica saggia e costruttiva”.

In tema di scuola all’appello dell’assessore Alessandra Aronne: “Auspichiamo che la sensibilità territoriale mostrata dal Comune sia sentita e condivisa dalla Regione”, così ha risposto il presidente Spacca: “Il tema è delicatissimo, la sensibilità del Governo nazionale è inesistente, occorrerà per questo fare ricorso a risorse europee ed a progetti che uniscano pubblico e privato ma una delle ipotesi da prendere in esame – e su questo punto è arrivata subito anche la conferma dell’assessore regionale Marco Lucchetti, ndr – è quella di mettere insieme l’Itis ed il Professionale”.

Nell’inconfro fra la Giunta comunale di San Severino e quella regionale si è parlato approfonditamente di viabilità e sanità. “La realizzazione del collegamento San Severino – Tolentino non figura nei progetti della società Quadrilatero, almeno in quelli fino ad oggi finanziati. C’è però l’impegno, da parte del governo regionale, di inserire l’argomento nel cosiddetto maxilotto 2 e nella Pedemontana con l’allargamento della Sp361 Septempedana”.

Per la prima delle due questioni, molto sentita dagli amministratori locali, le parole dell’assessore Luigi Viventi sembrano lasciare poco spazio ai dubbi. “Per il collegamento della vallata del Potenza con quella del Chienti visto che esso servirà soprattutto due zone industriali – ha aggiunto Viventi – occorrerà fare uno sforzo attraverso la vendita delle aree e la cosiddetta cattura di valori. L’importo dell’opera si dovrebbe aggirare sui 40 milioni di euro, si possono trovare”.

Per quel che concerne la sanità, invece, l’incontro è servito per ribadire l’importanza dell’ospedale di San Severino. “La Regione continuerà a garantire i livelli qualitativi raggiunti” – è stata la promessa ascoltata durante il vertice. Il sindaco Martini allargando il discorso ad un’ottica di area vasta ha chiesto, invece, che siano rispettate e salvaguardate proprio le peculiarità del territorio.

Oltre ai componenti delle due giunte all’incontro odierno erano presenti anche il presidente del Consiglio comunale, Francesco Alesiani, e quello della Comunità Montana di San Severino Marche, Gianluca Chiappa.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2010 alle 16:30 sul giornale del 10 settembre 2010 - 543 letture

In questo articolo si parla di politica, gian mario spacca, san severino marche, Comune di San Severino Marche, san severino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bXt





logoEV
logoEV