Provincia: due nuovi bandi per 'borse di studio' e 'borse lavoro'

economia 3' di lettura 18/09/2010 -

Sono stati pubblicati dalla Provincia di Macerata due nuovi bandi per l’assegnazione di “borse di studio” e di “borse lavoro” da utilizzare per esperienze lavorative in aziende del territorio.



Le prime sono riservate a laureati per la realizzazione di progetti di ricerca. Le seconde a persone diplomate disoccupate o inoccupate da almeno sei mesi (requisito essenziale questo da documentarsi attraverso l’iscrizione nelle liste di disoccupazione presso il Centro provinciale per l’impiego) e ad appartenenti ad altre “categoria svantaggiate”. Complessivamente i due bandi stanziano per tali “borse” un milione e 700 mila euro che la Provincia finanzia con il sostegno del Fondo Sociale Europeo.

Già in passato queste “borse” hanno riscosso un notevole gradimento sia da parte dei giovani , sia da parte delle aziende. Ai primi perché permette loro di compiere un’esperienza lavorativa concreta, alle seconde perché consente di conoscere e “sperimentare” attitudini e professionalità nuove con la possibilità di instaurare al termine del periodo delle borsa lavoro un vero e proprio contratto di lavoro.

Borse di studio per progetti di ricerca (laureati)

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione a questo bando scade il 7 ottobre. Le borse di studio per la realizzazione di progetti di ricerca, riguardanti l’innovazione tecnologica applicata a processi di produzione e allo studio di nuovi prodotti, da realizzarsi presso le imprese locali, dovranno essere certificati dalle Università o da Centri di ricerca tecnologici. In relazione alla loro complessità, possono avere una durata compresa tra i 6 ed i 12 mesi. La borsa di studio consiste in un assegno mensile di 750 euro lordi e può essere riconosciuta a laureati, disoccupati o inoccupati che hanno conseguito la laurea specialistica o quella del vecchio ordinamento.

Borse lavoro (diplomati - categoria svantaggiate)

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione a questo bando scade l’8 ottobre La “borsa lavoro” (650 euro mensili) può essere richiesta da parte di soggetti appartenenti a categorie svantaggiate in possesso di un diploma per svolgere un’esperienza lavorativa presso un’impresa del territorio, per un periodo di 6 mesi.

Sono considerate “svantaggiate” ai fini di questo bando, oltre alle persone disoccupate o inoccupate da almeno 6 mesi: i disoccupati ultracinquantenni, i soggetti affetti da una dipendenza, i lavoratori extracomunitari soggiornanti in Italia che cercano una occupazione all’interno dell’Unione europea, gli ex detenuti che – dopo aver scontata la pena - non hanno ancora avuto un primo impiego regolarmente retribuito; persone caratterizzate da impedimenti dipendenti da un handicap fisico, mentale o psichico (i soggetti disabili sono ammessi anche se non in possesso di diploma) e, infine, vittime della tratta con regolare permesso di soggiorno.

Le domande per entrambi i bandi debbono essere presentate alla Provincia di Macerata- Settore Formazione - via Armaroli 42/44, 62100 Macerata. I Bandi sono pubblicati sul sito internet www.provincia.mc.it/provincia nella sezione “formazione” e alla voce “bandi”. Tutte le informazioni eventualmente necessarie possono essere richieste ai Centri per l’Impiego della Provincia presso le sedi di Macerata (via Moretti 14 a Piediripa), Civitanova Marche (via Marinetti, 2) e Tolentino (Via della Repubblica, 10).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2010 alle 15:16 sul giornale del 20 settembre 2010 - 656 letture

In questo articolo si parla di economia, macerata, provincia di macerata, borse lavoro, borse di studio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/chN





logoEV
logoEV


Cookie Policy