San Severino: Martini alla Giovane Italia, pronto a collaborare con scopa e paletta

Cesare Martini 3' di lettura 08/10/2010 -

“Pronto a collaborare con scopa e paletta ma ad alcuni giovani chiedo di avere più rispetto della cosa pubblica e di amare di più la loro città. Se serve una mano per combattere il degrado armiamoci e partiamo, mi troverete sempre al vostro fianco”. Il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, ha risposto con una lettera aperta all’appello ad intervenire per risistemare i giardini pubblici, appello lanciato nei giorni scorsi dai componenti la Giovane Italia settempedana.



“Prendo atto della sensibilità dimostrata – scrive il primo cittadino nella missiva di risposta – ma non è facile fermare l’opera e la mano di certi incivili che spesso, anche quando l’accesso ai giardini è vietato, si intrufolano all’interno dell’area comunale per seminare distruzione ed abbandonare rifiuti di ogni genere. Non voglio fare nessuna polemica ma vi chiedo di far passare questo messaggio fra i vostri coetanei inculcando loro maggiore senso civico. Sono degradanti anche gli episodi che si registrano, nei fine settimana, nei vicoli adiacenti alla nostra bella piazza Del Popolo trasformati, da tanti ragazzi, in “vespasiani” a cielo aperto. Ricordo comunque che i giardini, nello specifico, sono frequentati soprattutto da ragazzi. Se la Giovane Italia ha una ricetta per fermare quello che anche per l’Amministrazione cittadina è diventato un vero e proprio incubo, ben venga, sono sicuramente disposto ad accoglierla.

Ad oggi, però, ho registrato solo una disponibilità a collaborare da parte degli anziani della Cna con i quali stiamo predisponendo un progetto specifico. Più che dare vita ad un confronto a distanza a mezzo stampa dalla Giovane Italia desideravo, allora, che arrivasse una proposta seria ed attuabile. Mi sarebbe piaciuto confrontarmi con questi ragazzi ai quali ora ho scritto io chiedendo un incontro. Quello che mi domando, però, è cosa significhi, ad esempio, attuare maggiori controlli. Dopo le stragi del sabato sera, che negli scorsi mesi hanno macchiato di sangue le nostre strade, ho disposto il rafforzamento dei controlli alla viabilità sia di giorno che di notte. Ebbene, qualcuno ha criticato quest’azione. Di sicuro con i giovani va cercato il dialogo, di questo ne siamo consci. E ci fa piacere aver avviato alcuni importanti progetti in tale direzione come quello che ha coinvolto chi ha preso parte alla prima edizione di FFWD. Per un giorno intero presso il palasport Ciarapica si sono dati appuntamento writers, dj, graffitari, amanti della musica e dell’arte. E’ stata una grande festa ed un’esperienza che torneremo sicuramente a ripetere. I ragazzi si sono dati delle regole e le hanno pienamente rispettate.

Questo è il confronto che mi piace avere con i ragazzi – conclude il sindaco Martini – Questo è il confronto che auspico anche con la Giovane Italia ai cui membri vorrei ricordare ancora una volta che le porte del Comune sono sempre aperte. Il sindaco è sempre disponibile, se invitato, ad incontrarvi anche nella vostra sede anche per chiarirsi su quelle che definite opere incompiute”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2010 alle 16:21 sul giornale del 09 ottobre 2010 - 574 letture

In questo articolo si parla di politica, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c4e