Al via la mostra sulla Santa camerinese nel quattrocentesco monastero delle clarisse

comune di camerino 1' di lettura 10/10/2010 -

Il Monastero delle Clarisse di Camerino ospita, dal 10 al 24 ottobre, una suggestiva Mostra su Santa Camilla Battista Varano con documenti e materiale cartaceo sulla vita della Santa (canonizzazione 17 ottobre) camerinese e sui luoghi della giovinezza, del noviziato e suoi monasteri: Camerino, Urbino, San Severino, Fermo.



Dalla vita di corte (era stata educata alla lettere e alle arti, alla vita di corte) alla vita monastica Camilla passò non senza difficoltà. La figlia di Giulio Cesare da Varano fu davvero molto determinata a questo passaggio, seguendo la sua vocazione, anche contro il volere del padre. Giulio Cesare, il signore più potente della Signoria varanesca, fu infatti inizialmente ostile alla scelta religiosa della figlia, solo più tardi, accettando la sua scelta, acquistò per lei il monastero dei monaci benedettini olivetani per farne un luogo di clarisse in modo che la figlia lasciasse Urbino per tornare a Camerino, con l'approvazione del papa.

In mostra nel quattrocentesco monastero anche una serie di cartoline antiche riguardanti i pontefici del periodo della Camilla Battista e di quelli che ne hanno confermato il culto, concesso l'indulgenza plenaria nel giorno del 2 giugno fino alla canonizzazione. Una bacheca descrive la vita contemplativa di una giornata di una monaca clarissa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2010 alle 10:10 sul giornale del 11 ottobre 2010 - 573 letture

In questo articolo si parla di camerino, comune di camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/c72





logoEV
logoEV