Giochi e fuochi d'artificio contraffatti, denunciato un cinese

guardia di finanza 1' di lettura 16/10/2010 -

Un cittadino cinese, residente a Monza, è stato denunciato perchè proprietario di un esercizio pubblico che vendeva oggetti pericolosi. La Guardia di Finanza di Macerata gli ha sequestrato infatti 4 milioni di giocattoli e 4.168 chilogrammi di fuochi d'artificio non conformi alle norme di sicurezza.



Le indagini, avviate un mese fa dopo un sequestro di oltre 300 mila articoli contraffatti e pericolosi nei pressi di due negozi di Matelica e Corridonia, hanno permesso ai finanzieri di risalire al fornitore del materiale sequestrato. Si trattava proprio del cinese residente a Monza.

L'uomo che riforniva vari esercizi commerciali della Provincia di Macerata, è stato denunciato e il magazzino di Monza, dove custodiva il materiale, è stato posto a sequestro. La Guardia di Finanza di Macerata, su ordine della magistratura di Camerino, ha quindi posto a sequestro i giocattoli, il materiale di cancelleria e gli articoli da pesca per un valore commerciale di 2 milioni di euro circa, e i fuochi d'artificio dal valore di circa 700 mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2010 alle 00:23 sul giornale del 16 ottobre 2010 - 532 letture

In questo articolo si parla di cronaca, matelica, corridonia, guardia di finanza, Sudani Alice Scarpini, contraffazione, monza





logoEV
logoEV