Apm: rimborsi agli utenti, è polemica

paola giorgi 2' di lettura 26/10/2010 -

Seguiamo con interesse ed attenzione la vicenda legata ai rimborsi che l'Apm (Azienda Pluriservizi Macerata) dovrà elargire ai cittadini utenti del servizio idrico, relativi ai canoni di depurazione, ingiustamente pagati, ci chiediamo perchè i cittadini, per ottenere un rimborso dovuto debbono sottoporsi ad una procedura lunga, astrusa e che sicuramente non permetterà a tutti i creditori di vedere rispettato un proprio diritto.



Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni dI protesta in merito al contorto meccanismo previsto dall' Azienda: innanzitutto bisogna verificare la legittimità della richiesta, recandosi personalmente in azienda, oppure chiamando un numero telefonico, che in realtà è attivo solo mezza giornata e richiede una procedura complicatissima, oppure verificando via internet attraverso il sito web.

Appurata la legittimità della richiesta, per ottenere il rimborso, occorre compilare un modulo disponibile via internet o presso gli uffici comunali nei Comuni di cui l'Apm gestisce il servizio idrico , e spedirlo, a spese proprie, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Insomma un percorso ad ostacoli senza precedenti. Considerato che l'APM è a conoscenza dettagliatamente della posizione di ogni singolo utente, perchè non si sono scelte modalità di rimborso più semplici, per esempio mediante compensazione sulle bollette successive, anche attraverso rateizzazione, come previsto dal Decreto Lg 30.09.09?

Gran parte della popolazione è anziana ed è impossibilitata, senza un aiuto reale, a collegarsi al sito dell' APM e compilare la richiesta di rimborso; inoltre, gli uffici comunali potrebbero essere presi d'assalto costringendo il personale pubblico comunale a sospendere l'erogazione dei normali servizi a cui sono preposti. Chiediamo una riflessione all' APM affinchè dia a tutti gli utenti che hanno diritto di ricevere il rimborso la possibilità concreta, senza astrusità che portano ad esclusioni, di veder rispettato un proprio diritto.


   

da Paola Giorgi
Consigliere regionale IDV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2010 alle 17:39 sul giornale del 27 ottobre 2010 - 437 letture

In questo articolo si parla di politica, Paola Giorgi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dJ2





logoEV
logoEV