Pievebovigliana: festa dell'albero

albero 1' di lettura 17/11/2010 -

Il Comune di Pievebovigliana, ha aderito entusiasticamente all’iniziativa promossa dal Ministero dell’Ambiente mirante ad istituzionalizzare la festa dell'albero. Pievebovigliana ha da tempo avviato un processo di miglioramento ambientale attraverso una programmata piantagione di specie autoctone quali l’Ontano lungo i corsi d’acqua e la Roverella nei territori più asciutti.



Contestualmente alla messa a dimora, a Pieve sarà avviato anche un programma di eradicazione delle specie alloctone dannose ed invasive. In particolare tra queste ultime ci si concentrerà sui molti esemplari di Ailanto ( detto localmente “albero del paradiso”), pianta che è stata importata nel XVIII secolo dall’Asia orientale (Cina e Corea del Nord).

L’ailanto si inselvatichisce facilmente ed è invasivo provocando danni sia ai manufatti sia agli ambienti naturali e alla vegetazione indigena, tendendo a formare delle colonie numerose ed aggressive. Tra l'altro la corteccia e le foglie possono provocare in soggetti predisposti forti irritazioni cutanee per cui viene consigliato l’uso di guanti nel trattarlo. Anche gli animali evitano accuratamente l' Ailanto e ciò è sintomatico.

Il Comune di Pievebovigliana, coadiuvato dalla locale Associazione Pro Loco, ha predisposto i luoghi della piantagione che sarà effettuata nella giornata di lunedì 22 c.m. alla presenza operosa degli alunni della scuola del capoluogo.

Sarà ovviamente presente il primo cittadino , Sandro Luciani, che illustrerà ai ragazzi ed alla popolazione presente, l’ambizioso progetto che non vuole esaurirsi nel solo giorno celebrativo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2010 alle 17:40 sul giornale del 18 novembre 2010 - 489 letture

In questo articolo si parla di attualità, albero, Pievebovigliana, Comune di Pievebovigliana, festa dell'albero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/esN





logoEV
logoEV