Pievebovigliana: festa dell'albero

festa dell'albero Pievebovigliana 2' di lettura 23/11/2010 -

Torna puntuale la “Festa dell’Albero” con un coinvolgimento di Istituzioni a tutto tondo, Ministero dell’Ambiente, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Ministero della Pubblica Istruzione, Comune di Pievebovigliana, ma soprattutto loro i veri protagonisti, i destinatari finali del messaggio: gli Studenti delle Elementari e Medie della Scuola Ugo Betti.



L’avvio del progetto di riqualificazione del verde pubblico a Pievebovigliana si è concretizzato con la prima messa a dimora di alcune Roverelle e l’espianto di altrettanti Ailanti alla presenza del Sindaco, Sandro Luciani, del Parroco, Don Paolo Ferretti, del Corpo Insegnante, della Protezione Civile, del locale Comando del Corpo Forestale e della Pro Loco .

Guidati dai loro insegnanti, che svolgono la materia ambientale all’interno del programma scolastico, gli alunni di Pievebovigliana hanno materialmente eseguito la piantagione di alberi in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero. L’evento del 22 novembre 2010 è stato sponsorizzato dal Comune che ne ha coordinato sapientemente la regia, collegando le componenti più significative del tessuto civile ed istituzionale . Il Sindaco ha voluto sottolineare l’importanza di questa manifestazione in un territorio dove gli alberi costituiscono un patrimonio collettivo invidiabile.

“Ma questa Festa – ha ricordato Sandro Luciani - ha radici più profonde. Infatti già gli antichi romani davano vita il 19 Luglio ad una grande festa silvana detta “Festa Lucaria” . Circa un secolo fa il Decreto del 02 febbraio 1902 già prevedeva questa celebrazione in tutte le scuole; successivamente il RDL n. 3267/1923 con l’art. 104 istituiva nuovamente questa festa. In America la prima festa dell’Albero, venne celebrata nel 872 su proposta del Governatore del Nebraska, Sterling Morton, mentre in Italia fu celebrata nel 1898 dall’allora Ministro della Pubblica Istruzione, Guido Baccelli.”

Su queste basi è stata delineata una “mission” che il Comune di Pievebovigliana vuole perseguire negli anni a venire: realizzare, in completa armonia e consapevolezza con i cittadini, la piantagione nel tempo di essenze autoctone di pregio che facciano sposare l’ambiente urbano ed extraurbano con la naturalità, che è il particolare pregio di questo territorio. Il percorso culturale che l’attuale amministrazione vuole portare avanti con le nuove generazioni, anche ttraverso la testimonianza delle più semplici tradizioni dei nostri padri, è quello di far condividere ai cittadini gli elementi basilari della antica cultura rurale del posto.

Ad iniziare dal semplice, ma pieno di significati, gesto del piantare alberi, si vogliono coinvolgere giovani e meno giovani in un progetto di adozione del verde che favorirà ancor di più l’attaccamento affettivo al territorio d’origine con tutte le ricadute positive che ciò comporta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2010 alle 17:39 sul giornale del 24 novembre 2010 - 662 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pievebovigliana, Comune di Pievebovigliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/eGJ





logoEV
logoEV