Castelraimondo: crollano le Mura di Castel Santa Maria

 Castel Santa Maria 1' di lettura 09/12/2010 -

La scorsa settimana, a seguito delle abbondanti piogge, nella Frazione di Castel Santa Maria, Comune di Castelraimondo, sono crollate le antiche mura medioevali, in particolare una porzione di arco a tutto sesto posta a Sud Ovest del paese.



La cinta castellana attualmente ricade nella proprietà della Comunanza Agraria di Castel Santa Maria e Sant’Angelo, residuo della secolare “Universitas dei Massari” (capifamiglia del luogo). Un’importante parte di storia del castello è venuta a mancare, mentre la comunità si accinge a pensare ai festeggiamenti per gli 800 anni della prima citazione della fortificazione (1212-2012).

L’antico forte è stato infatti proprietà dei Signori di Castel Santa Maria (tra i quali Bucaro, Tigno, Albertino, Bernardo e Imilla) fino al 1263, quando è stato venduto al Comune di Matelica, quindi ai signori Ottoni, per poi passare nel corso del ‘400 alla Città di Camerino, che ha creato una comunità autonoma sia dal punto di vista amministrativo, sia da quello economico.

Del fatto sono state avvertite le competenti autorità.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2010 alle 17:19 sul giornale del 10 dicembre 2010 - 636 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castelraimondo, comune di castelraimondo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/fh1