Elezioni provinciali: unire le forze per rilanciare il lavoro, garantire i diritti e battere le destre

prc 3' di lettura 14/12/2010 -

Nonostante gli enormi problemi occupazionali e l’aumento spaventoso della cassa integrazione che interessa sempre più lavoratori della nostra provincia con la conseguenza che migliaia di famiglie sono al collasso economico e, dunque, sempre più vicine alla povertà assoluta, ciò di cui si parla in questi giorni è solo di nomi di potenziali candidati alla carica di presidente della provincia.



Per la Federazione della Sinistra tutto ciò è estremamente grave perché continua ad allontanare la politica dai problemi reali dei cittadini. Bisogna assolutamente cambiare la direzione. L’intero centro sinistra si incontri subito, senza ulteriori esitazioni, per affrontare immediatamente i problemi e produrre proposte chiare e precise che contrastino in modo efficace la crisi occupazionale che si aggrava sempre più con il passare dei giorni. La straordinaria partecipazione alla manifestazione indetta dalla Fiom lo scorso 16 ottobre a difesa del lavoro, l’enorme mobilitazione studentesca che lotta per difendere la scuola pubblica e il diritto allo studio così come la partecipazione diffusa a difesa dell’acqua pubblica, a favore delle energie rinnovabili contro il nucleare, per la difesa del territorio e del paesaggio provinciale che numerosi progetti vorrebbero trasformare in una grande discarica a cielo aperto, dimostrano come le donne e gli uomini della nostra provincia chiedono politiche chiare che vadano nella direzione di un cambiamento radicale, reale e visibile.

La Federazione della Sinistra invita pertanto il PD, partito di maggioranza relativa del centro sinistra che ha governato la provincia prima della drammatica, ma fortunatamente breve esperienza di centro destra, a promuovere da subito un tavolo che riparta dalla maggioranza dell’ultima giunta di centro sinistra. Non un toto candidature dettato magari da alchimie politiche, ma soluzioni concrete ai problemi reali devono costituire il collante della futura colazione che si candida al governo della provincia. A tal fine, e per dare seguito anche alla richiesta di una riunificazione di tutte le forze di sinistra che, come dimostra il caso delle primarie di Milano vinte dal candidato della Federazione della Sinistra Giuliano Pisapia, vince solo quando è unita, chiediamo a SEL di incontrarci per trovare insieme le forme che permettano all’intera sinistra di costituire un cardine fondamentale della futura coalizione di centro sinistra per rilanciare il lavoro, garantire i diritti e battere le destre.

Roberto Di Fede Giuseppe Pieroni

Segretario provinciale Segretario provinciale

Partito della Rifondazione Comunista Partito dei Comunisti Italiani






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2010 alle 16:14 sul giornale del 15 dicembre 2010 - 403 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, politica, prc, prc federazione provinciale macerata, elezioni provinciali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/frB





logoEV
logoEV