Attuata l'intesa tra le imprese e l'ispettorato del lavoro

Ispezione intesa lavoro 3' di lettura 30/12/2010 -

In data odierna presso la Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata si sono riunite le organizzazioni datoriali dell’artigianato della Provincia di Macerata per la definizione di una intesa attuativa dei Protocolli siglati dalle corrispondenti rappresentanze nazionali delle medesime associazioni di categoria con la Direzione generale per l’attività ispettiva del Ministero del Lavoro.



Erano presenti con il dott. Pierluigi Rausei, Direttore della DPL di Macerata, i rappresentanti territoriali di: Confartigianato, Cinzia Marincioni, di CNA, Morena Guardiani, e di Casartigiani, il Presidente Franco Carlini. L’intesa consente di attuare, a costo zero, le procedure di semplificazione e di abbattimento di oneri documentali per le aziende assistite dai centri servizi delle associazioni di categoria dell’artigianato, senza pregiudicare l’efficienza e l’efficacia delle azioni ispettive, anche attraverso la previsione di una trasparenza e immediatezza di notizie circa l’avvenuto accesso ispettivo.

Al fine di dare attuazione a quanto previsto dai Protocolli d’Intesa nazionali siglati rispettivamente da Confartigianato imprese il 21 aprile 2010, da CNA il 22 aprile 2010 e da Casartigiani il 14 giugno 2010, la Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata si è impegnata affinché il personale ispettivo della DPL provveda a comunicare l'avvio dell'ispezione e del rilascio del verbale di primo accesso, tramite posta elettronica, entro 7 giorni dalla adozione del verbale stesso, al professionista che assiste l'ispezionato.

Per tale comunicazione gli ispettori del lavoro utilizzeranno gli elenchi degli indirizzi di posta elettronica (indifferentemente e-mail ordinarie o PEC) fomiti ufficialmente dalle tre associazioni di categoria artigiane maceratesi che attesta la garanzia dell'accessibilità esclusivamente da parte di personale autorizzato, nel rispetto della legge n. 12/1979 e della disciplina in materia di protezione e trattamento dei dati personali (d.lgs. n. 196/2003). L’associazione di categoria, a propria volta, comunicherà all'ispettore, sempre a mezzo e-mail, l'avvenuta ricezione della comunicazione.

Vi è poi riconoscimento della piena validità della trasmissione dei documenti di lavoro a mezzo e-mail ovvero mediante supporto informatico, oltre alle ordinarie modalità di acquisizione cartacea, mentre le associazioni di categoria non si vedranno richieste informazioni e notizie che il personale ispettivo può attingere direttamente dai sistemi informatizzati per i quali è stato riconosciuto l’accesso finalizzato a un miglioramento della efficienza e della efficacia dell’attività ispettiva.

Infine, le parti si sono accordate per l’attuazione di momenti informativi e/o formativi congiunti, fra associazioni di categoria e ispettori del lavoro, aventi ad oggetto le tematiche afferenti alla attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale, in base alle novità legislative, amministrative e giurisprudenziali. A fronte di analogo Protocollo d’intesa siglato con il Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Macerata lo scorso 22 settembre 2010, ora la Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata si appresta a sottoscrivere, nel mese di gennaio, un ulteriore Protocollo d’intesa con tutti i firmatari dei due Protocolli provinciali in materia di ispezioni del lavoro, per consentire la costituzione di un apposito Comitato di Studio sui temi della vigilanza sul lavoro.


da Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2010 alle 16:59 sul giornale del 31 dicembre 2010 - 1097 letture

In questo articolo si parla di lavoro, macerata, protocollo, intesa, accordo, Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata, ministero del lavoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/fWG