San Severino: Castelraimondo, Gagliole, Pioraco e Fiuminata nel servizio idrico integrato

Cesare Martini 2' di lettura 04/01/2011 -

Il Consiglio comunale settempedano, nell’ultima seduta del 2010, ha approvato un atto di indirizzo destinato ad ampliare il ruolo dell’Assem nella gestione del ciclo idrico integrato estendendo il bacino d’utenza anche ai Comuni di Castelraimondo, Gagliole, Pioraco e Fiuminata.



L’Assem Spa, società interamente a capitale pubblico del Comune di San Severino Marche, entro luglio servirà così tutte le realtà più importanti dell’intera alta valle del Potenza. Com’è noto il servizio idrico integrato riguarda non solo la gestione dell’acquedotto ma anche quella delle fognature e della depurazione. La delibera approvata dal Consiglio comunale settempedano ha registrato il sostegno di tutta la maggioranza e l’astensione delle opposizioni.

“Con tale atto – spiega il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini – abbiamo raggiunto un risultato molto positivo per l’Amministrazione comunale che sta a dimostrare quanto sia importante continuare ad essere vicini alle esigenze della popolazione in questa situazione generale fatta di molte ristrettezze economiche dove è necessario creare le condizioni perché servizi essenziali rimangano in mano al pubblico e non finiscano in quelle dei privati che puntano solo ai profitti ed al ritorno economico, a discapito spesso della qualità del servizio stesso.

L’intesa raggiunta, inoltre, dimostra la solidità aziendale e la qualità dell’attività svolta quotidianamente dall’Assem alla quale hanno deciso di aderire i quattro nuovi Comuni. Continua in questo modo anche la politica dell’aggregazione, nonostante non sia stata raggiunta per ora un’intesa con l’Assm di Tolentino dovuta anche al fatto che quest’ultima azienda gestisce una serie di attività che l’Assem non ha come le farmacie, le terme ed i trasporti. L’aggregazione di più soggetti con attività il più possibile omogenee per quanto ci riguarda dovrà continuare, tant’è che stiamo allacciando rapporti positivi con le aziende pubbliche partecipate di Macerata e Civitanova. Dovrebbe sorprendere la posizione di astensione delle minoranze in Consiglio comunale perché questo è decisamente un risultato positivo per i cittadini di San Severino in quanto valorizza l’azienda di proprietà di tutti i cittadini. Ma l’atteggiamento del Pdl – conclude il sindaco Martini - è ormai chiaro visto l’attacco che si sta portando all’Assem e che punta solo a screditare la società”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2011 alle 16:24 sul giornale del 05 gennaio 2011 - 852 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelraimondo, san severino marche, pioraco, Comune di San Severino Marche, fiuminata, gagliole, servizio idrico integrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/f2Q





logoEV
logoEV