Giornata della memoria: proiezione del film 'Il bambino con il pigiama a righe'

giorno della memoria 2' di lettura 25/01/2011 -

L'amministrazione comunale propone una riflessione sul tema della Shoah agli studenti delle scuole superiori di Camerino nel Giorno della Memoria. Studenti, amministratori, insegnanti, rappresentanti dell'Anpi si danno appuntamento al cinema teatro Ugo Betti, alle ore 11, per la proiezione del film "Il bambino con il pigiama a righe" di Mark Herman, storia drammatica e poetica.



In programma saluti ed interventi del sindaco Dario Conti, del vicesindaco Gianluca Pasqui, dell'assessore all'istruzione Enrico Pupilli, del presidente dell'Anpi provinciale Giulio Pantanetti, della prof.ssa Anna Maria Bergamin vicepresidente della sezione ANPI di Camerino.

In Italia il Giorno della Memoria è stato istituito, raccogliendo una proposta internazionale, dieci anni fa.
C'è un'apposita legge della Repubblica (n 211 del 20 luglio 2000) che fissa la celebrazione in tale giornata per non dimenticare lo sterminio del popolo ebreo, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani deportati, le sofferenze della prigionia, la morte.
A oltre sessant'anni dagli orrori nazi-fascisti la ragione di tale celebrazione nasce dalla volontà di non dimenticare, via via che la tragedia si 'allontana', col passare del tempo.

Ecco quindi la giornata del 27 gennaio, data che segna l'arrivo, nel '45, delle truppe sovietiche dell'Armata Rossa nella città polacca di Oswiecim, tristemente nota poi in tutto il mondo col nome di Auschwitz, la più grande fabbrica di sterminio nazista dove morirono milioni di deportati.
Il 27 gennaio viene celebrato da tante nazioni nel mondo e dal 2005 anche dall'Onu.
Un intensificarsi di celebrazioni e di appuntamenti, destinati in primis alle nuove generazioni, per tenere sempre desta la riflessione sugli errori del passato, per impedire che l'orrore possa, in qualche forma, ripetersi nel futuro; una giornata della memoria perchè i giovani abbiano sempre a mente la spirale di crudeltà che parte da ogni discriminazione: di razza, di religione, di condizione sociale...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2011 alle 16:36 sul giornale del 26 gennaio 2011 - 1263 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, comune di camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/gGc





logoEV
logoEV