San Severino: maltempo, continua la conta dei danni

2' di lettura 05/03/2011 -

Dopo l’ondata di maltempo di questi giorni prosegue la conta dei danni anche nel territorio del Comune di San Severino Marche dove l’altra mattina, intorno alle 6, a causa del cedimento di una scarpata di terra lungo la strada comunale che conduce in località Scaloni, due autovetture sono state investite da grosse querce cadute pesantemente a terra.



Tantissimo spavento per gli occupanti delle auto che si trovavano a transitare in quel momento e che hanno riportato seri danni. Nell’incidente, solo per un caso, non è rimasto ferito nessuno. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Camerino ed i vigili del fuoco del distaccamento di Tolentino oltre agli operai del Comune che hanno lavorato diverse ore per garantire la messa in sicurezza dei luoghi e per liberare la strada da rami, tronchi e fango. Il sindaco di San Severino, Cesare Martini, ha firmato un’ordinanza per l’abbattimento dei tre alberi pericolosi invitando il proprietario del podere interessato dallo smottamento a provvedere anche alla messa in sicurezza di altri alberi che minacciavano la pubblica incolumità. Ed analoga ordinanza è stata firmata, sempre dal primo cittadino settempedano, per altre due querce secolari in località Fontecupa.

Ma i danni maggiori sono stati causati, sempre in questi giorni di emergenza maltempo, dalle frane e dagli smottamenti che hanno costretto gli operai dell’ufficio manutenzioni del Comune di San Severino Marche ad un lavoro interminabile per quarantotto lunghe ore su diverse strade, in particolare nelle zone di campagna. Fra le frazioni e le località più colpite quelle di Scaloni, Serrone, Maestà di Parolito, Paterno, Sassuglio, Granali e Taccoli. Il Comune ha dovuto fornire risposta anche ai disagi causati dalla neve nelle frazioni di Isola, Castel San Pietro, Agello, Collicelli. Altre frane hanno interessato anche il capoluogo: via Delle Piagge, dietro San Lorenzo, via Ludovico Ariosto, via Di Contro. Problemi, prontamente risolti dagli operai dell’Assem, si sono verificati in ordine alla fornitura di energia elettrica interessata da diversi black out per difficoltà sulla rete nazionale. Per alcune ore anche l’ospedale “Bartolomeo Eustachio” è stato alimentato dal generatore d’emergenza.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2011 alle 16:58 sul giornale del 07 marzo 2011 - 606 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/h8p





logoEV
logoEV