Maltempo: Provincia, si torna lentamente alla normalità

maltempo macerata 1' di lettura 08/03/2011 -

Le 22 persone di Sambucheto evacuate nei giorni scorsi dalle loro abitazioni a causa degli allagamenti hanno potuto far ritorno a casa. E’ l’unica notizia positiva di oggi sul fronte delle conseguenze dell’eccezionale ondata di maltempo di inizio marzo in provincia di Macerata.



Da oltre 48 ore ormai non piove più e ciò, oltre a favorire nei diversi Comuni la “bonifica” delle numerose zone allagate, ha consentito ai tecnici della Provincia di intensificare i sopralluoghi lungo tutta la rete stradale e lungo i corsi d’acqua. Ieri erano iniziati i lavori di ricostruzione dell’argine sinistro del fiume Chienti in prossimità dei “Laghetti Mariotti” ed oggi il Genio civile della Provincia ha dato avvio ad analoghi lavori lungo la sponda sinistra del fiume Potenza, tra Sant’Egidio e Sambucheto.

Nella tarda serata di ieri è stata riaperta al traffico la strada provinciale 23 “Cervidone” in Comune di Cingoli, mentre rimangono interrotte le strade: 144 “Corta” per Recanati; 10 lungo le Mura castellane di Morrovalle; 28 Corridonia-Colbuccaro, in corrispondenza del ponte sul Fiastra gravemente lesionato dal cedimento di un pilone; 45 “Faleriense-Ginesina” dal km. 11 al km.13; 502 “di Cingoli” in località Colleluce, tra San Severino Marche e Serrapetrona.

La Provincia rinnova il proprio ringraziamento a tutte le associazioni di volontariato che in questi giorni hanno operato senza sosta a fianco delle protezione civile, sia a livello provinciale, sia localmente, intervenendo ovunque con grande dedizione per alleviare i disagi delle popolazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2011 alle 17:06 sul giornale del 09 marzo 2011 - 506 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ieB





logoEV
logoEV