San Severino: 2000 studenti in piazza per salutare il 'compleanno d'Italia'

3' di lettura 17/03/2011 -

Circa duemila studenti di tutte le scuole settempedane, dalle materne fino alle superiori, hanno preso parte, nella suggestiva cornice di piazza Del Popolo, ai festeggiamenti programmati dal Comune di San Severino Marche per salutare i 150 anni dell’Unità d’Italia.



La cerimonia ufficiale, svoltasi alla presenza del sindaco Cesare Martini e dell’intera Giunta comunale oltre che dei rappresentanti dei diversi schieramenti politici, ha visto anche la presenza dei vertici locali dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo Forestale, della Guardia di Finanza e dei Vigili Urbani.

Le scolaresche, accompagnate da tutti i dirigenti e dal corpo docente, hanno animato la cerimonia con canti e rappresentazioni e colorato la stessa piazza di rosso, bianco e verde. Nel breve discorso di saluto il sindaco Martini ha ringraziato tutti per la presenza e la partecipazione ed ha sottolineato, rivolto proprio agli studenti: “La vostra presenza così numerosa e partecipe in questa piazza oggi mi emoziona come sindaco ma, ancor prima, come cittadino di San Severino Marche. Non credo che quello di oggi sia considerato da voi giovani un momento alternativo alla scuola, un momento di svago.

Sono convinto che noi adulti, anche in questo, abbiamo tanto da imparare proprio da voi ragazzi. Mi hanno detto della vostra preparazione per questa giornata, mi hanno detto della vostra voglia di conoscere la storia della nostra amata Italia che oggi si ritrova a festeggiare i 150 anni di unità nazionale. Questo, però, deve essere considerato da tutti, in particolare da noi adulti, dalle forze politiche e dai responsabili delle istituzioni tutte – ha poi concluso il primo cittadino - un momento ideale per richiamare alla memoria gli eventi fondamentali che hanno condotto alla nascita del nostro Stato e per rafforzare, come ha già avuto modo di sottolineare il nostro presidente Giorgio Napolitano, la consapevolezza delle responsabilità nazionali che ci accomunano”.

Tanti gli applausi che hanno salutato il corteo dei ragazzi dell’Istituto Tecnico Industriale “Eustachio Divini” che hanno sfilato con la loro lunga bandiera partendo dalla scuola ed arrivando in piazza dove hanno eseguito l’Inno di Mameli ed il Nabucco accompagnati da una vera e propria band. Poi, proprio loro, sono stati i protagonisti di un gran finale con lancio di palloncini colorati in cielo a formare una grande mongolfiera.

Applausi anche per i bambini del Circolo Didattico e per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Padre Tacchi Venturi” che hanno fatto ingresso in piazza scortati da una bambina “vestita” da Italia. Colorata anche la presenza degli studenti del Liceo linguistico e del Liceo socio psico – pedagogico “Bambin Gesù” che hanno vestito felpe rosse, bianche e verdi. Gli studenti dell’Istituto Professionale “Ercole Rosa” hanno invece realizzato una sagoma di Garibaldi in polistirolo che è poi “volata” in cielo spinto da palloncini colorati.








Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2011 alle 09:45 sul giornale del 18 marzo 2011 - 1045 letture

In questo articolo si parla di san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/izP





logoEV
logoEV