Lam: Roma ha deciso per i cittadini della provincia di Macerata

LAM, Lega Autonomie Municipali 1' di lettura 20/03/2011 -

Come è ormai costume, il sistema centrale partitocratrico, ha deciso per le elezioni provinciali di primavera, una nuova grande fusione a freddo.
Il tormentone di alleanze che da Gennaio tiene banco sui maggiori quotidiani locali ha raggiunto il suo epilogo.



Come era prevedibile la coalizione di centro destra perde il suo vice-presidente che diviene il candidato presidente del centro sinistra, con la sinistra fuori dalla coalizione, come voluto, auspicato, bramato da Roma.

Quel che lascia perplessa la Lega Autonomie Municipali in questo gioco di poltrone è la totale assenza di proposte programmatiche, o meglio, si è discusso di gossip politico, come se non vi fosse la necessità di un’intesa sui problemi della gente.

La L.A.M. stigmatizza l’atteggiamento di quanti nel panorama provinciale, si uniscono senza avere nulla in comune per un progetto di ingovernabilità.
Propone Luigi Gentilucci come rappresentante dell’unica vera alternativa a questo misero mercimonio calato dall’alto, una figura fuori dagli schemi che ascolta dalla gente i problemi reali, offrendo una soluzione generale, aperta al confronto ed al dialogo per un sistema nuovo che rimetta in moto l’economia.

La L.A.M. e Luigi Gentilucci propongono un incontro per venerdì 25 marzo presso la sede di Corridonia (Zona Industriale, dietro Palazzo Zenit), con tutti quei cittadini, o forze politiche, stufi di questi vecchi sistemi, per una convergenza totale sui problemi seri che ci attanagliano e di cui non si discute.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2011 alle 18:55 sul giornale del 21 marzo 2011 - 661 letture

In questo articolo si parla di politica, Lega autonomie municipali, amministrative 2011, l.a.m., lam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/iFK





logoEV
logoEV