Granfondo Terre dei Varano

Michele Scarponi 2' di lettura 04/04/2011 -

In occasione della presentazione, sabato 2 aprile, a Palazzo comunale Bongiovanni, della III edizione della Gara ciclistica amatoriale Granfondo Terre dei Varano (avrà inizio sabato 7 maggio 2011 e si concluderà domenica 8 maggio 2011) il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo Gianluca Pasqui sottolinea l’importanza della manifestazione: “Siamo felici di sostenere questo evento turistico che in questa terza edizione diventa ancora piu’ internazionale con tante presenze dall’estero”.



Il percorso della gara si snoda per gran parte all’interno del Parco dei Sibillini: “Si tratta di una delle zone più belle dell’Appennino marchigiano - dice ancora il vicesindaco Pasqui - attraverso strade sicure, pressoché prive di traffico, immerse nel verde, che portano a splendidi borghi medievali e costeggiano numerose vestigia storiche di cui i luoghi sono disseminati.

Un appuntamento da non perdere per il quale ringrazio di cuore l’organizzatore Sandro Santacchi presidente Avis Frecce Azzurre Camerino e quanti, con meritoria opera di volontariato, collaborano alla riuscita dell’iniziativa”. L’assessore all’istruzione e ai servizi sociali Enrico Pupilli ha annunciato iniziative, dedicate ai bambini, che si svolgeranno in centro, in concomitanza dell’evento: “Un modo divertente per coinvolgere grandi e piccoli, per fare sport, per giocare e per scoprire la città!”.

L’assessore ai lavori pubblici Roberto Lucarelli ha rassicurato gli organizzatori: “La città per l’occasione sarà pronta, faremo del tutto per ultimare i lavori delle infrastrutture ed accoglieremo partecipanti e turisti nel migliore dei modi”. Il percorso della Granfondo è accessibile a tutti, ricco di spunti tecnici e paesaggistici, in grado di dare ampia soddisfazione a chi vorrà fare la corsa, ma anche a chi si vorrà guardare intorno. C’e anche un tratto lungo, impegnativo, caratterizzato dalla Sarnano, Sassotetto, una delle più belle salite dell’Italia centrale che metterà alla prova chi vorrà fare la differenza, ma anche chi vorrà semplicemente conquistare la vetta, immerso in scenari straordinari.

Dopo la fatica tutti al pasta party: i commensali saranno ospitati nella medievale taverna “L’Armigero”, accolti del Terziero di Muralto, col menu tipico della Corsa alla Spada e Palio, rievocazione storica che riporta la città ai tempi dei da Varano, l’illuminata Signoria che dominò il territorio camerte dal 1200 alle metà del 1500. In programma visite guidate alla città di Camerino e ai luoghi storici piu’ suggestivi: musei, monumenti, chiese, piazze.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2011 alle 16:47 sul giornale del 05 aprile 2011 - 578 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, comune di camerino, michele scarponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/jdY





logoEV
logoEV