WWF Matelica: isola ecologica a pagamento, via alle discariche abusive!

Wwf 2' di lettura 12/04/2011 -

Il WWF di Matelica boccia nettamente la Delibera n. 48 del 14/03/2011 con cui il Comune di Matelica ha introdotto una serie di tariffe per il conferimento dei rifiuti ingombranti e degli pneumatici presso l’isola ecologica cittadina.



Questa decisione infatti, che giudichiamo insensata ed ingiustificabile, da parte dell’amministrazione di Matelica determinerà, in pratica, una proliferazione delle discariche abusive su tutto il territorio comunale. Uno squallido fenomeno, atavico per il territorio matelicese, ma che negli ultimi anni, grazie proprio al funzionamento gratuito dell’isola ecologica, aveva registrato una netta flessione. Ora invece, con l’introduzione di questi balzelli, che peraltro non risolveranno certamente i problemi di bilancio del Comune di Matelica, i potenziali inquinatori troveranno più conveniente abbandonare nottetempo i propri rifiuti lungo le scarpate dei fiumi e dei torrenti, come era “normale” fare nei decenni passati.

La dimostrazione l’abbiamo avuta nei giorni scorsi quando qualcuno ha “pensato bene” di gettare gli scarti di materiale edilizio del proprio bagno nella scarpata posta all’imbocco della Gola di Jana, dentro la nuova Riserva Naturale Regionale dei monti San Vicino e Canfaito, riattivando così una vecchia discarica che era stata bonificata alcuni anni fa dai volontari del WWF Matelica. Ma se i nostri amministratori pensano che anche stavolta i volontari ambientalisti leveranno loro le “castagne dal fuoco”, come hanno fatto molte volte negli anni scorsi, con l’individuazione e la bonifica di un centinaio di discariche abusive sul territorio, si sbagliano di grosso!

Del resto questa amministrazione ha sempre dimostrato uno scarsissimo interesse nei confronti della qualità ambientale, intesa in tutti i suoi variegati aspetti, ed invece di educare i cittadini al rispetto delle regole della normale e civile convivenza, di fatto, con assurde decisioni come questa, finisce con l’incentivare comportamenti egoistici ed asociali che vanno in direzione diametralmente opposta.

In conclusione, quindi, chiediamo all’amministrazione di Matelica di rivedere le proprie decisioni, annullando la Delibera n. 48 e rendendo in questo modo nuovamente gratuito il conferimento dei rifiuti ingombranti e degli pneumatici presso l’isola ecologica. Inoltre chiediamo che, per incentivare l’utilizzo dell’isola ecologica da parte dei matelicesi, venga reso gratuito anche il trasporto dei rifiuti lungo il tragitto dalla propria abitazione o dal luogo di lavoro fino all’isola ecologica e che invece attualmente è a carico del cittadino.


   

WWF Matelica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2011 alle 16:13 sul giornale del 13 aprile 2011 - 1052 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/jxB





logoEV
logoEV